Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Roberto Gattulli

I lamenti del cuore

Sento dolori al cuore
come una lama che taglia
un dolore agonizzante
attraversa la mia anima
al pensiero
di non rivederti piu
non poter vedere i tuoi occhi
profondi e unici come lo sei tu
ti voglio vedere
stasera sarò sulla panchina sotto casa
e ti aspetterò nell'ombra degli alberi
pensa che può essere l'ultima volta
l'ultimo istante
un ultima luna e l'ultima notte
che mi vedrai vivo se stasera
non scenderai le scale
domani non ci sarò più
il mio cuore è troppo straziato
per un agonia senza fine
il giorno mi fa troppo male
e il momento
dove trovo la pace
è con te
il tuo sorriso
mi fa sentire vivo
mi fa dimenticare tutto
e non ho bisogno di parlare
posso stare senza il mondo
ma non posso stare senza di te.
Composta mercoledì 16 settembre 2009
Vota la poesia: Commenta