Scritta da: Renzo Mazzetti

Anno 2017

Occhieggia dalla collina
Sole splendente avanza
riflette sulla piscina
preludio di felicità sconosciuta
stazione climatica attiva
raffreddore allergia melanconia
malanni vari scomparsi via.
Passi Villa Cerreto
trovi i Tre Fiumi
quale felice sereno
dai canti animali sorpreso
così mai ti sei ritrovato
Rontese nel grande bosco
aria piena di sentimento.
Spirito libero rigenera
rinasce rosso sangue
indomito immortale
cimitero santo custode
resti ricordi speranze
paradiso terrestre di qua
un al di là eppur pare.
Acute grida di bimbi
argenti vivi vispi scolari
giungono fin su per Gattaia
solo verso pensiero cammino
fil leggero Ensa scende
ascolti errante spirituale
limpido musicato dalle acque.
Renzo Mazzetti
Composta giovedì 5 gennaio 2017
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Renzo Mazzetti

    Diritto e rovescio

    All'amico di partito
    veloce carpì il governo
    sulla medaglia inciso
    suo volto giovane e fiero
    pregiato rottame coniato.
    Il rinnovatore governante
    unico nella storia esistente
    ritmo frenetico e gioviale
    alla società paludosa impose
    bonifiche con occupazione.
    Fu liberale destra sinistra
    illiberale democratico riformista
    controriformista reazionario farsa
    apparenza eloquenza illusionista
    affrontava bacchettando ogni problema.
    Dame e cavalieri rivoltarono la veste
    gli Onorevoli a Montecitorio il settore
    tutti sgomitavano per vederlo e salutare
    tante teste cambiarono modo di pensare
    per il culo dove più comodo si siede.
    Renzo Mazzetti
    Composta martedì 7 aprile 2015
    Vota la poesia: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di