Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Reginella

Lascia

Lascia un fiore tra le mie mani
ti prego
lascia uno strascico di sere appassionate
un ricordo
mio fra tutti
maledettamente struggente.
Lascia la tua mano su di me
ti prego
e i tuoi occhi nei miei
e un futuro di sere fresche come acqua.
Angelo sei un marchio sulla pelle dell'anima.
Giovani
E milioni di cascate ci cadranno addosso,
lascia che ti baci
qui
tra il fumo e i profumi
e il suono dei flauti che piove sulla piazza deserta di gente.
Ho un brivido strano...
sei una porta sul mondo dei fantasmi.
Composta sabato 28 maggio 2011
Vota la poesia: Commenta