Scritta da: Nadia Consani

Terremoto

Abusata dalla stoltezza umana
si vendica la terra
martellando con vigore
a risvegliare le coscienze
accecate dal brillio
dell'oro e del potere.
Si celano verità
dietro alibi inconsistenti,
si calpesta l'onore,
si annienta il diritto di reagire
con promesse vacue
che si abissano nel nulla.
La terra non è l'uomo
non la freni
non aspetta
non cede ai compromessi
ma vuole soltanto ottemperanza.
Nadia Consani
Composta giovedì 31 maggio 2012
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Nadia Consani

    ALI SPEZZATE

    Spiavano i pensieri
    le tue fronde boriose
    sentinelle di confine montano,
    coglievano l'odore del salmastro
    e inviavano parole al vento.
    Barriera d'orizzonte da scoprire
    hai perso il tuo vigore
    e piangono le foglie su dai rami
    e petali bruciati da illusioni
    cadono come neve sporca
    a sotterrare ali spezzate.
    Ora sei un biancospino inutile
    che più non separa dal sogno
    il canto di un gabbiano.
    Nadia Consani
    Composta sabato 3 marzo 2012
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Nadia Consani

      Sorrido

      Se ti fossi indifferente
      non sosteresti davanti alla mia porta,
      se ti fossi indifferente
      ignoreresti il mio pensare.
      Non è amore, no, no,
      troppi lustri dividono il cammino,
      è soltanto ammirazione
      eppure, arrogante è il tuo parlare.
      Ma forse ti diverti,
      sogghigni dentro te
      convinto di dare un'illusione,
      per poi gettarla nel cestino.
      Sorrido,
      sorridi anche tu.
      Nadia Consani
      Composta domenica 11 marzo 2012
      Vota la poesia: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di