Poesie di Marisa Marimare

Croce Rossa Italiana, nato martedì 13 aprile 1965 a TORINO (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Marisa Marimare

La tana

Rifugio primordiale
il grembo della madre
calore e protezione
son gli elementi della tana,
ma poi al compimento
vieni espulso
freddo e tremore
fintanto che non vieni accolto
sul seno tiepido e accogliente.
Seconda tana, morbida culla
ornata di pizzi e di merletti
dalla quale i tuoi vagiti
esprimono bisogni d'amore e d'attenzioni.
Crescendo poi negli anni verdi
il letto tuo ritorna tana,
sul quale puoi fantasticare,
fare progetti arditi, sognare l'amore,
piangere sulle tue prime delusioni.
Nella maturità il tuo lettone
viene condiviso con la persona amata,
dolce giardino, dove raccogli frutti
pieni di nettare d'amore.
Tana e rifugio se chiudi la porta
puoi raccogliere te stesso
leccarti le ferite,
a volte inferte dalla vita,
a volte provocate dalla tua stessa stupidità.
Ultima tana è quando ti reclama
la nemica morte
aneli d'essere nel tuo letto a casa
fra le tue cose amiche,
dopodiché la fredda terra
sarà la tua dimora.
Marisa Marimare
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Marisa Marimare

    Io parlo. Con parole concatenate.

    Parole unite come una catena,
    si sentono forti gli anelli,
    essi sono di ferro, diventano fratelli!
    S'incoraggiano l'un con l'altro
    portano solidarietà e misericordia:
    è un miracolo?
    No! È la consapevolezza di non arrendersi;
    i pesi si trasformano in piume d'uccello
    leggeri i pensieri, decollano,
    tutto è più semplice, più facile,
    si ode, la saggezza in quelle parole concatenate
    timorati di Dio, gli anelli diventano gioielli,
    protetti da un'unico legame;
    il legame dell'amore... agape!
    Marisa Marimare
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Marisa Marimare

      Logorroica

      Sei fastidiosa
      insidiosa e impetuosa.
      Ripeti sempre le stesse cose, ti rendi odiosa!
      Le risposte tu le hai e tu le sai,
      ma non ti accontenti devi sempre digrignare i denti!
      È più forte di te...
      smettila di essere pungente
      cerca di essere intelligente!
      Non pensare sempre male
      ma cerca di vedere chi vale,
      giorno per giorno hai conferme di chi ti sta intorno
      di un piacevole ritorno
      quindi non fermarti al negativo
      ... pensa positivo.
      Marisa Marimare
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Marisa Marimare

        Terremoto

        Trema la terra, è inquieta
        vuole farsi sentire, vuole farsi capire
        ha bisogno di urlare le ingiustizie umane
        non ne può più di tenere tutto dentro,
        di sopportare di soccombere, lo schiacciamento della follia terrestre...
        esplode con rabbia il suo malcontento... ed ecco il risultato!
        Sangue orrore tragedia...
        piange la terra, lacrime di sofferenza di impotenza...
        non si può pretendere clemenza... no!
        No si può pretendere aiuto in un tradimento!
        Ecco le conseguenze di un maltrattamento...
        Marisa Marimare
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di