Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Marisa Marimare

Croce Rossa Italiana, nato martedì 13 aprile 1965 a TORINO (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Marisa Marimare

Spirito libero

Uno a uno sciolgo i nodi della mia vita,
vado oltre alla realtà,
scavalco la stupidità dell'uomo terreno,
galoppo l'aria
respirando la mia libertà!

Imbriglio ciò che è mio,
divento scudo,
scudo del mio cuore,
del mio pensiero,
del mio sorriso!

Allontanetevi, Voi!
Voi che togliete il fiato!
Voi ceppi, catene, lacci, sbarre... Affanni!
Aborro il vostro operato!

Vincolate con un sigillo
ciò che non v'appartiene,
con parole melliflue
celate l'inganno...

Ho scoperto il vostro disegno:
la tela del ragno...

Non si lega uno spirito

né lo si annoda come l'aquilone...
Occhi pieni di rabbia, osservate
la mia fuga...

vana è la vostra strategia...

Ecco! Vi faccio un inchino, scappo via...
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Marisa Marimare

    Vorrei avere essere

    Vorrei vedere
    con occhi di aquila,
    essere lungimirante,
    discernere i passi.

    Raggiungere l'immensità
    con le ali dell'aurora.

    Avere l'imponenza dell'orso,
    mostrare coraggio,
    forza di combattere
    il nemico.

    L'agilità del ghepardo,
    libera nei movimenti,          
    rapida nella benignità.

    Essere sapiente
    come l'ulivo,
    saggia nei tempi.

    Fedele come il pellicano,
    all'infinito.

    Camaleonte,
    celarmi nel mondo,
    comprendere l'uomo.

    Bilancia,
    dare giusto peso
    agli avvenimenti della vita.

    Intenso come il Mare,
    acqua vivificante.

    Possedere l'amore
    di una madre,
    incondizionato!

    Vorrei avere essere
    quella che sono...
    Composta lunedì 28 settembre 2009
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Marisa Marimare

      Non ho tempo da perdere

      Non ho tempo da perdere in parole vane
      che non hanno suono,
      in individui poco intelligenti
      in promesse mai mantenute ma che hanno generato attesa, una mancanza di rispetto.
      Non ho tempo da perdere in sorrisi ipocriti, e gentilezze accusatorie.
      Il mio tempo sarà gestito da me,
      attentamente costruito in una edificazione quasi perfetta.
      Tempo al tempo per fare ogni cosa per me.
      Composta venerdì 11 settembre 2009
      Vota la poesia: Commenta