Scritta da: Mariella Mulas

Chi sei...

Solo parole
come mani
che carezzano
il viso...
e sorrido ai suoni
avvolgenti...
Mi lascio travolgere
da un possente mare...
Ma si ritrae l'onda
e non può
la risacca
riconoscere
la voce
che lascia l'eco infelice
di un pensiero...
Chi sei...
spirito del mare
per inebriare
la tentazione
di una sconosciuta
favola.
Chi sei...
Che potere
hai usato
per ammiccare
a un desiderio
che sonnolento
era adagiato al mio tempo
impallidito nel cuore.
Mariella Mulas
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Mariella Mulas

    È stato bello

    Fugace fu.
    Baleno di sensazioni.
    Fulmine in un cielo terso.
    E non importò
    vedere impallidire
    piano l'attimo felice.
    Vibrazioni in un cuore
    ormai deserto
    parvero onde
    di un mare sconosciuto
    e inondarono
    di dimenticate illusioni...
    Breve fu.
    Come vita di farfalla
    che si sentì bella
    e incantata
    da petali già cadenti.
    È stato bello.
    Ma non vero
    ... come ombra
    che appare netta al sole
    e scompare indistinta al buio.
    Mariella Mulas
    Vota la poesia: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di