Scritta da: Mariella Mulas

Tempo d'autunno

Autunno,
mani bronzee,
carezzevoli
di albe già
annebbiate
da nubi che gonfie
si scontrano con primi raggi
nascosti...

e il vento guarda
rami e
impaziente corteggia già
di foglie al volo
desolato...

Appare misero
in autunno, ora,
quel colore che fu
abbagliante nei mesi
di riflessi limpidi
tra boschi risuonanti
scampagnate ardite
o di un mare
invaso da risate e giochi.

Ma è solo pausa
accudita di silenzio di passi
per indurre stanchi arbusti ingialliti
a rigenerare di verdi trifogli
poi campagne
e... di arenili
lasciati solo amoreggiare
in carezze solitarie
di risacca.

... e il tempo d'autunno
s'accosta prodigo
ai quei richiami di riposo
e di sonnolenti bisogni
di terra
che timorosa di geli
ha in seno promesse di germogli
che attendendo, certi,
voce tiepida d'amore.
Mariella Mulas
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Mariella Mulas

    Ho amato parole

    Ho amato parole.
    ... e le ho udite come voce
    che calda sospirava un sogno...

    Ho amato frammenti
    che come bagliori
    hanno reso visibile l'invisibile.

    Ho amato domande
    che non cercavano risposte...
    Le ho lasciate all'orizzonte
    a confondersi nel mistero.

    Ho amato la malinconia
    che ricamava fili
    di languida vaghezza
    nel mio cuore...

    ho amato l'apparenza
    di un respiro che avrei catturato
    per amare di passione
    anche un'ombra...

    ho amato il silenzio
    che mi portava a riconoscere
    quelle parole che pian piano
    avvolgevano solo di poesia.
    Mariella Mulas
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Mariella Mulas

      E continuerò

      Attraverserò sentieri
      anche se s'inerpicassero, sempre
      più impervi, su monti...
      basta che tu stringa la mia mano
      per avvertirmi
      di dirupi sibillini.
      Attraverserò ghiacciai...
      sarò scaldata
      dal tuo sguardo
      mentre ci abbracceremo
      avvolti di bianco accecante
      o da nero pungente della notte
      glaciale.
      Proteggerai i miei occhi
      dal riverbero delle ansie
      con i tuoi carezzevoli.
      ... e continuerò a ridere d'amore
      mentre ascolti stupito
      le mie fantasiose parole
      e seguirai sorridente
      i miei passi sicuri di te
      in questo semplice nostro giardino
      mentre a volte maldestri
      ma sempre uniti
      coltiviamo la vita del tempo
      tra fiori fragili appena sbocciati...
      Mariella Mulas
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Mariella Mulas

        Come un sogno

        Ho sospirato
        notti buie che più veloci
        s'imbiancassero d'alba...
        ho cercato luce
        che portasse chiarore
        nei pensieri...
        Come un sogno
        ho attraversato spazio mentale
        che ha fermato il tempo
        e vi ho ritrovato quei primi sorrisi,
        quelle prime timide parole
        al gioco ridente di echi
        lasciati vagare alla brezza
        di un'età che non evocava passato...
        Ho lasciato orme
        ... ricordo
        sulla quella sabbia
        che solleticava i nostri corpi
        e che tra mani poi, impazienti,
        scivolava su ogni momento di sensualità
        tra spruzzi di mare accogliente...
        Come un sogno
        ancora m'incanto ai flussi dell'onda
        che intona sempre lo stesso canto
        e mai stanca del suo disperdersi in gocce
        ... solo lei ignara e indifferente
        della nostalgia.
        Mariella Mulas
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di