Scritta da: Bramante
Voglio amarti adesso
Prima che le luci spengano
negli occhi la loro evanescenza
Prima che l'inquieto fiume trasbordi
e ammagli del tutto il cuore
Prima che la pioggia tocchi la sabbia
e sparisca come spariscono le urla nel deserto
Prima che ogni lacrima abbia la sua croce.
Voglio vedere il tuo respiro fermarsi
Voglio dormirti dentro e sognarti
Volare sulla tua immacolata pelle
e sbottonarti l'ultimo pudore
Fuggire dal mondo e dal suo rumore
Prima che gli inverni senza luce
gelino le labbra prima dei baci
Prima che il vento trovi spifferi in cui fischiare
e mi distragga dal frumento dei tuoi occhi
che diventi pane ogni giorno per sfamarmi
Prima che il mare copra le nostre impronte
o un gabbiano si stacchi dal tramonto
o che i gigli diventino vermigli.
Mariana Nechita
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Bramante
    Questa notte spiego le ali e volo,
    taglio come lama l'ammantata aria
    che impotente cede senza opporsi.
    Un'argentea scia illumina la notte
    e resto sospeso come per incanto.

    Delicati sbuffi diffondono i respiri
    violini di poesie sprigionano rime
    risvegliano angeli dai sonni ancestrali
    fondono i sogni e illusioni di vita,
    lamenti di occhi in silenziosi pianti.

    Volteggio tra nuvole a boccioli
    come farfalla su petali d'amore
    in attesa che nevica polvere d'oro
    moltitudini di silenzi come arcobaleni
    compongono musiche che nessuno ascolta.

    Evanescente festa con zampilli di luce
    sciorinano indissolubili profumi
    nell'aria come spuma marina
    leggera sostanza che copre il sogno
    sprazzi di luce trafiggono le pupille.

    Ciò che brilla non solo arde,
    è visione ammagliante dei sogni
    e prima che l'aurora svergini la notte
    deraglio e m'areno su sabbie dorate
    rapito dai suoni dei violini del mare

    faville senz'anse m'allagano i sogni
    che notte...!
    Mariana Nechita
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Bramante
      Hai amato in ogni luogo
      e in ogni battito di cuore.
      Hai amato dolcemente
      quando ti veniva in mente
      e l'hai fatto perdutamente.
      Hai amato tra le sabbie
      e nelle onde dei mari,
      hai amato le tue passioni
      e le tue folli visioni,
      hai rapito pensieri
      e hai pianto volentieri.
      Hai fatto rabbrividire...
      Hai amato senza nulla cercare
      Hai amato di notte
      sotto i cieli di stelle
      mentre le onde nel vento
      ti increspavano la pelle.
      Hai amato ogni istante, ogni respiro
      senza guardarti dietro,
      hai preso occhi, anime e menti
      hai lasciato cuori nei lamenti
      ed ora sei sepolta da i tormenti.
      Mariana Nechita
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Bramante
        Se il dire dovesse sciogliere i grumi appesi al cuore
        se il guardare dovesse tracimare gli argini dello sperare
        se ascoltare vuol dire sperare di non trascinarsi a fondo
        se piangere insieme toglie le lame infilate nella gola
        non più illusioni né neve sulla pelle, soltanto luce
        ch'abbaglia e smunta il sangue lasciando passare il sole.
        Mariana Nechita
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Bramante
          Rughe senza fine
          Solchi disperati
          Eco che sprofonda
          ... Sangue e lacrime
          trattengono il dolore
          frammentato nelle pieghe
          Ma quando incontro il tuo sorriso
          comincia l'infinito mio bel viso
          e l'inspiegabile dolore sparisce
          cullandomi d'amore, d'amore
          Tramonto e aurora è tutto in te
          Effimero dolore vola nell'inferno
          lasciando entrare i divini fiocchi
          del tramonto lago dei tuoi occhi.
          Mariana Nechita
          Vota la poesia: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di