Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Maria Lo Monaco

Scrittrice, nato lunedì 30 marzo 1959 a Roma (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Aquilablu59

Ricordi

Costante presenza, invade la testa.
L'onda del mare, avanza verso di me
in un riflesso di luce stellare.
È scesa la notte.
Cammino, mi fermo e resto a pensare.
Il tempo è trascorso, a che serve amare.
Nell'aria aleggiano leggere le mie emozioni.
Il cuore che batte, la voce che trema.
È stato allora, ma ora è passato.
Presente, futuro, non si è avverato.
Il tempo medita, il tempo ascolta,
e lascia solo un impronta.
L'onda verrà, e con se la porterà
giù negli abissi del mare.
Lievi e leggeri i miei ricordi,
danzano nel riflesso di quella luce stellare.
E molto che aspettano, ecco, ora possono andare.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Aquilablu59

    E poi..

    E poi... amore...
    e chiedersi, sarà, potrà, chissà...
    casualità, destino.
    L'aprirsi del giorno,
    nell'anima raminga.
    Un alba, un tramonto,
    dove è l'incontro...
    la vita che passa e tu che attendi.
    E poi, accade, ma non ti senti pronta.
    E rimandi ad un domani, che forse non vuoi trovare.
    E non permetti a nessuno di avvicinarti troppo.
    È l'incompiuta, di ciò che forse non sai,
    e che non saprai mai.
    E resta un tenue ricordo di una voce,
    a cui non darai mai un volto.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Aquilablu59

      Qualcosa a pelle

      C'era in quegli occhi,
      il mio respiro.
      Il mio sentirmi donna insieme a te.
      Il desiderio e la passione,
      non c'era ombra, ma solo colore.
      Niente chiari o scuri,
      solo intensi, vividi colori.
      Qualcosa a pelle,
      che mi faceva sentire...
      d'appartenere alle stelle.
      Amata, desiderata,
      come la rosa quando sboccia,
      sotto la rugiada.
      In quella emozione,
      sfido ogni donna,
      a non sentire amore.
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Aquilablu59

        Pensare

        In fondo, a che serve pensare? A volte penso
        ma poi mi adagio, affinché il pensiero,
        non possa pensare.
        Ma quanto produce un pensiero
        si elabora e si pensa.
        È una specie di tormenta,
        tormenta l'anima, e la mente.
        Scusa, ma allora non è meglio non capire niente.
        Perché, per come,
        e si ritorna embrione.
        In quello stato che è solo confusione.
        Beato è colui, che non si fa domande,
        non perde tempo e non si aspetta risposte.
        Non chiede verità, e ne, menzogne.
        Vive tranquillo, nella sua dimensione,
        non ha ambizione, e neanche delusione.
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Aquilablu59

          Non c'è recensione

          C'è sempre l'attimo dell'illusione.
          Il guardare in volto la verità,
          può far male, ma è realtà.
          Ci si può illudere nella vita,
          guai se così non fosse.
          Come la scia di fumo,
          che lascia un odore acre,
          avverti che si è persa l'emozione.
          Che ti sei immaginata,
          forse esaltata, ed è sfumata.
          Dipeso da me, dipeso da te,
          dipeso dal tempo che non c'è.
          Se qualcosa è stato,
          non è commentato.
          Non c'è recensione,
          nell'emozione.
          Vota la poesia: Commenta