Poesie di Maria Francesca Petrungaro

Autore, nato mercoledì 16 gennaio 1980 a Speyer
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi.

Mai ti rinnegherò

Mai ti rinnegherò
anche se mi disturberai la vita.
Mangia sul mio letto,
sul mio petto,
assapora il mio disgusto.
Sdraia la tua bocca sul cuscino umido
di pianti imputriditi,
gusta il sapore amaro del mio sangue
pulsante di fatica d'amore.
Le mie ultime spasmodiche emozioni
sventrano il mio corpo
privandolo del nutrimento.
Impazzita trottola,
instancabilmente ruoti intorno alla mia sagoma invisibile,
sbandi e ti rialzi
e mi vuoi ancora su questo letto di storie affannate,
in questo uragano di squarci al sangue ormai velenoso.
Rianima le mie vene immancabilmente fragili,
stanche,
giammai ti ripudierò.
Maria Francesca Petrungaro
Composta lunedì 16 gennaio 2012
Vota la poesia: Commenta

    Amaro ricordo

    Adesso seppellisco questo mostro,
    l'odio che hai sortito,
    l'amaro che hai lasciato in bocca,
    il disgusto di un cattivo ricordo.
    Non mi rialzerò facilmente
    da queste ondate di tormenti
    e gusterò la rabbia fino all'ultimo
    frammento custodito
    per poi lasciare che canti neri
    di usignoli inferociti
    mi travolgano
    e rimangano trafitte da lame
    nel più tenebroso dei tuoi crudeli fendenti.
    Rimarrai senza fiato al momento del mio risveglio
    ed io negherò la tua esistenza,
    i tuoi occhi lucenti
    per poter trovare riparo
    nei miei che hanno speso in barili
    di lacrime ghiacciate.
    Adesso ho le redini di questo
    passato ubbidiente.
    Sarà come sotterrare gioielli,
    rubini
    e diamanti di un ricco tormentato.
    Maria Francesca Petrungaro
    Composta venerdì 5 agosto 2011
    Vota la poesia: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di