Questo sito contribuisce alla audience di

Vorrei.....

Vorrei regalarti
arcobaleni lucenti
intrisi di pioggia
or, ora cessata
e scaglie di sole,
e spicchi di cielo,
fragranti di terra
ancora bagnata.

Vorrei regalarti
il soffio del vento
affinché giocando
nei tuoi capelli
possa portarti
le mie carezze.

Vorrei illuminare
i tuoi occhi stanchi
sfogliando il velo
di malinconia
asciugar la rugiada
che li bagna
e specchiandomi
nel tuo sguardo limpido
carpirne la sua tristezza.
Vota la poesia: Commenta
    Lascia ch'io sia
    la nostalgia di un sogno
    disarmato, indifeso,
    prigioniero di parole
    incrostate sulla pelle.

    Conservalo ancora, se puoi,
    nel soave respiro del mattino,
    nell'ansia di rugiada,
    nel passo leggero della notte.

    Tienilo lì, rannicchiato
    nei silenzi,
    come acqua di sorgente
    a dissetare il cielo.

    Graffia l'anima,
    il tempo,
    indomito, impetuoso.

    Tutto resta impigliato
    nelle trame del pensiero.

    Soltanto i sogni sono
    la certezza.
    Vota la poesia: Commenta

      Ode al vino

      Ho coppe di cristallo, amore
      e baci nascosti nelle tasche,
      voglio inebriarmi
      di vino e di passione
      perdendomi nella luce
      del tuo sguardo.
      Mi hai fatto dono
      di una veste nuova,
      da te intessuta
      con carezze e sogni,
      la indosserò
      sopra il mio corpo nudo
      e sarò un'arpa
      sotto le tue dita.
      Dolce Dioniso,
      sarò la tua Arianna,
      cospargimi di vino
      e del tuo ardore,
      sarà delirio, ebbrezza,
      e rapimento, non far cessare
      questo nostro oblìo.
      Afferra il tempo
      e stringilo nel pugno
      perché l'incanto
      non debba mai finire.
      dal libro "Dulcamara" di Mara Faggioli
      Vota la poesia: Commenta