Scritta da: Luigi Berti

Sotto l'ombra

Dopo tutti questi anni passati fra la gente,
che mi guarda sorridere senza capire niente,
dove sono le promesse che il tempo mi ha fatto,
sotto cumuli di macerie dove ora sono sepolto.

Molto lento sei passato e i mie anni hai carpito,
non ricordo l'avuto ma so quanto ho donato,
sulle spine delle pene molte volte sono seduto,
il mio sangue si è mischiato con le lacrime del viso.

Non li vedi i segni dentro se da fuori c'è il silenzio,
ma ti viene da urlare per poter farti carpire,
uno sguardo all'improvviso volto senza mai un sorriso,
sotto l'ombra si nasconde l'arma che ti da la morte.
Luigi Berti
Composta domenica 11 maggio 2014
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Luigi Berti

    Il mare di notte

    Amo il mare quando è notte e non c'è nessuno,
    quando il sole non la fa più da padrone,
    senza rancore lascia alla luna il suo bagliore,
    sull'onda per magia vedi impressa la sua scia.

    Un filo di vento ti porta il sapore dentro,
    la sabbia sollevandosi accarezza il tuo corpo,
    mentre uno stormo di gabbiani dibatte in volo,
    gli occhi stanchi pian piano si socchiudono.

    Tranquillità e pace pervade la senti dentro,
    mentre il mare con il suo frastuono culla il sonno,
    l'emozione che avverti è più forte della ragione,
    che sovrasta in quel momento tutto l'intelletto.
    Luigi Berti
    Composta domenica 13 aprile 2014
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Luigi Berti

      Sorridi

      Sorridi fratello sorridi con il cuore,
      anche se la pioggia nasconde il sole,
      non sempre il pianto copre il dolore,
      scolpito sul volto di chi sa pregare.

      Siamo tutti sotto lo stesso cielo,
      anche se questo è tutto nero,
      ma se ha il manico del coltello,
      rimane la lama che lascia il segno.

      Sorridi fratello sorridi lo stesso,
      sarà il tempo a cambiarti il percorso,
      questa è la piaga del nostro mondo,
      c'è chi ha la testa senza il cervello.

      La lontananza che tutto divide,
      non sta nell'era ma nella ragione,
      senza pretese e senza un fine,
      ti stà vicino in ogni occasione.

      Sorridi fratello sorridi più spesso,
      questa è la vita e questo è il suo tempo,
      che con amore Dio ha creato,
      vivi cercandolo senza peccato.

      C'è un binario non esplorato,
      e questo treno non va evitato,
      apre le porte del nostro cuore,
      quello che sale si chiama amore.
      Luigi Berti
      Composta lunedì 7 aprile 2014
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Luigi Berti

        Salento

        Regione baciata dal sole,
        che brucia la terra e spacca le pietre,
        dove la mano con il suo sudore,
        riesce a scolpire il suo lato migliore.

        Si sente la gioia di questa terra,
        e la festa è sempre nell'aria,
        la meraviglia della campagna,
        del sole e del mare che la bagna.

        I cuti nascono come funghi,
        sotto gli ulivi secolari,
        le torri antiche lungo la costa,
        nel silenzio le fanno da vedetta.

        Tracima il mare quando è in tempesta,
        contro uno scoglio l'onda si spezza,
        fra tanti ricordi scorgi lampare,
        sopra i capelli le onde del mare.

        Dietro ogni angolo c'è sempre un molo,
        della risacca senti il frastuono,
        alza il suo sguardo il pescatore,
        all'orizzonte che lo vuole scrutare.

        I tamburelli sono ritornelli,
        mentre la pizzica è fra le persone,
        dove il suo animo vorrebbe restare,
        ma il suo cuore è costretto a emigrare,

        Ricchi sono quelli che non hanno niente,
        ricca è questa terra e tutta la sua gente,
        dal pugno duro come la roccia,
        ma il cuore tenero come la pasta.
        Luigi Berti
        Composta giovedì 3 aprile 2014
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Luigi Berti

          Senza parole

          Ci sono persone proprio strane,
          ti chiedono l'amicizia senza parlare,
          poi mi viene chiesto da un'amica,
          il motivo perché l'hai cancellata,
          ma senza premura e senza risposta,
          blocca anche me dalla sua esistenza.

          Ho visto i suoi post con tanto ardore,
          parlavano di amicizia e d'amore,
          poesie sparse per tutto il profilo,
          postate ogni giorno con tanta passione,
          per regalare a chi è triste e solo,
          un po' di gioia e un po' di sollievo.

          Ma l'amicizia che hai dato e vanti,
          non ha riscontro senza commenti,
          rimane spoglia e senza parole,
          con questo gesto infido e strano,
          hai perso amici che ti hanno ascoltato,
          anche se tu non hai mai parlato.

          Così facendo hai spezzato il cuore,
          a due persone degne d'amore.
          Luigi Berti
          Composta giovedì 20 marzo 2014
          Vota la poesia: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di