Scritta da: Lucia Griffo

Profumi di maggio

Sensazioni mai perse,
le sento ancora addosso,
danzano
come petali rosa.

Quegli istanti li catturo.

Tutto scorre
e quel brivido fermo
è stupore.

Quel tempo di sorprese,
ginocchia sbucciate,
caramelle da aprire, da assaggiare
risate confuse.

Buffe le voci dei bambini nel cortile.
Furbi quegli sguardi
da ritrovare nella mente ancora.

Come petali,
danzano nell'aria:

profumi di maggio.
Lucia Griffo
Composta mercoledì 2 maggio 2012
Vota la poesia: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di