Poesie di Linda Viezzoli

Questo autore lo trovi anche in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Linda Viezzoli

Bisogno di amare

Il bisogno di amare è così vivo in noi
facciamo spesso finta di non saperlo
non vederlo, non sentirlo.
Andiamo avanti per le nostre strade
che crediamo di luce,
saliamo sui metrò e non sappiamo dove andare,
ma il bisogno di amare è così vivo in noi,
come riflessi di specchi in cui non ci guardiamo.
E ad ogni angolo non ci accorgiamo di nulla,
ma il bisogno di amare è così vivo in noi.
Corriamo sulle rotaie della vita
ma non sappiamo a quale stazione fermarci,
sempre di corsa, sempre con gli occhi barrati,
ma il bisogno di amare è così vivo in noi.
Linda Viezzoli
Composta mercoledì 30 maggio 2007
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Linda Viezzoli
    Amami,
    questa sera io ti aspetto
    la notte è scesa calda ed inquieta
    la luna s'agita nascosta dentro il vento.
    amami,
    aspetto ancora la tua mano
    io cerco un tuo pensiero
    un tuo silenzioso richiamo.
    Non lasciarmi,
    è venuto il tempo dei legami,
    ho atteso a lungo la tua forza,
    prendimi, sono qui e tremo
    come ti aspetto al riparo dai pensieri.
    Amami,
    la notte è buia e nulla parla,
    grida solo il mio cuore nel silenzio
    e questo corpo che non vuole più riposare
    ma aspetta soltanto di essere cercato.
    Linda Viezzoli
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Linda Viezzoli
      Che incanto,
      io e te in questa stanza
      soli e il sole che filtra debole
      già oltre le tende e i vetri e il mondo.
      Che dolce,
      io e te in questo buio
      soli,
      e il tramonto che urla rosso
      sangue rosso
      ad un palmo dalla mano
      ed io lo prendo, lo assorbo
      il calore ed il tuo amore
      che forte questo tuo amore
      sparso e sperduto
      che avvolge tutto
      come onde calde
      che nutrono e sfamano violente
      i miei nuovi desideri.
      Linda Viezzoli
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Linda Viezzoli
        Ti volevo un solo giorno, una sola stagione
        ti chiamavo laggiù dalla mia solitudine
        per guarirmi
        e sanare ferite di un vecchio passato,
        ti cercavo senza riguardo
        con quieto furore,
        aspettavo in ombra le tue mani
        ed i tuoi occhi ignari,
        chiedevo soltanto la tua premurosa attenzione,
        ti amavo senza più negarlo
        solo bruciando e vivendo una vita lontana
        come una stella persa nell'universo
        di una storia bramata.
        Linda Viezzoli
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di