Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Lina Orlandi

Nato mercoledì 29 marzo 1961 a Bologna (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: L. Orlandi

Gufotto

Sull'albero di persistenza
un'accorta bestia
arruffata e guercia
guarda il mondo
con occhi dissimili,
profuma di essenze legnose
e osserva me.
In quel di Anghiari,
nave scuola di antichi segreti,
un giorno sereno
mi fu donato
da fanciulla gioiosa
che disse: "portalo con te, vedrai!"
Il mio amuleto
è color dell'autunno,
tra umiltà e povertà
vola al centro della Terra,
fauci di fuoco
ardore nel rostro
vista dorata quieta letizia.
Caro vecchio saggio,
conducimi nel giusto.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: L. Orlandi

    Dialogo ai defunti

    I giorni dedicati ai nostri cari, supermercati
    di fiori e profumi, parcheggio completo
    ed entrata affollata.

    Davanti ad ogni abito marmoreo, chiacchiere
    di sguardi e scambi di saluti.

    Mi accerto che siano sempre lì, dove li ho lasciati
    l'anno scorso, e che fiori freschi lascino, almeno
    per due giorni, un ricordo del mio venire.

    Cari e sconosciuti, il dialogo è nel cuore,
    nel passaggio rispettoso, nel silenzio dei giorni
    imprevisti e deserti, nei gesti imparati con amore,
    nelle parole ripetute a distanza, nella nostalgia
    dei ricordi, nello scoprire sui vostri sorrisi
    un accenno alla mia anima.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: L. Orlandi

      Cosa c'è al termine della rabbia?

      Dopo l'ira, la furia, lo sfogo acceso
      c'è il pianto, la resa,
      l'ascolto di braccia sciolte e fragili,

      faccio, aggiusto e sistemo,
      ricomincio da qui in modo migliore,
      sono cresciuta e sono un esempio,

      imparo dai miei errori,
      una nuova carica dalla quale partire,
      sento il bisogno di fare pace.

      Assaporo il meglio dopo la rabbia
      e vado oltre.

      Cosa c'è all'inizio della calma?
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: L. Orlandi

        In carrozza

        Mi sono ritrovata, e non
        accadeva ormai da tempo,
        su di una carrozza assai affollata.

        Sguardi assonnati,
        ombrelli gocciolanti,
        e una signora che, parlando
        con un'altra, attira su di sé
        l'attenzione di tutti.

        Prima sorrisi, poi risate
        e il mio viaggio si trasforma
        in un piacevole incontro di anime
        alleggerite dai consueti
        rituali quotidiani,
        distratte da un tono diverso
        e bisognose di
        contatto umano.

        Quel buongiorno...
        un sorriso alla mia anima.
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: L. Orlandi

          Poesia per la mia voce

          Ora è piccola, ma crescerà.

          Ora è bassa e calma
          onde marine in un giorno di sole
          chiaccherano della luna che verrà,
          bramose di tempesta,
          desiderose di essere aquila.

          Dalle nuvole,
          scattante arriva a terra
          per afferrare un topolino.

          Un sasso blocca il flusso,
          pesante macigno
          accanto al mio cuore,
          si smuoverà
          con alito di vento.
          Vota la poesia: Commenta