Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Lina Orlandi

Nato mercoledì 29 marzo 1961 a Bologna (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: L. Orlandi

Dimora del non

Il luogo che un tempo mi accoglieva
dove trovavo energia e ispirazione,
improvvisamente mi è nemico, mi indispone.
Comincia tutto da un sogno...
di notte, nel bosco, a lato della strada
vedo in terra gambe d'uomo
in pantaloni rossi e scarpe.

Non tronco, non viso, non braccia
solo gambe, abbandonate così
senz'altri indizi.

Le osservo inorridita
e si gonfiano a dismisura.
Il risveglio, trafelata con angoscia.
Ciò che mi ha lasciato e non ritroverò
è la risposta,
ma qual è la domanda?
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: L. Orlandi

    Accoglilo

    Beviamo il tuo caffè
    col tuo oro nero traversiamo strade
    mangiamo frutti succosi della tua terra
    perché non dovremmo accoglierti?
    Parti dal natale suolo con speranze e aspettative,
    a volte, troppe volte,
    non raggiungi ciò che brami.
    Il mare ti rapisce e ti addormenta.
    Atre volte arrivi a terra,
    freddo nelle ossa e nell'anima,
    hai lasciato tutto
    amori e cuori,
    e qui cosa trovi?
    Celle fredde con sembianze umane,
    un lavoro che non verrà,
    se non agli ordini dell'oro rosso,
    speranze vane.
    Comprendere, aiutare
    le ragioni dell'altro sono le mie ragioni,
    occhi smarriti
    paura dell'ignoto e della morte,
    aiuta coloro che non hanno altro.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: L. Orlandi

      Deserto

      Sole cocente sulla mia testa
      occhi salati, bocca arida
      cuore brama mente d'amore.

      Quale secchezza nell'anima
      prova a dissetarsi.

      Quesiti, rifugi verdi
      nell'oceano di sabbia,
      ristoro di viandanti solitari
      che portano risposte
      all'ombra di foglie palmate.

      Deserto, arido e vitale
      stai invadendo ogni mia cellula
      nell'attesa di sbocciare
      oasi fiorite e rigogliose.
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: L. Orlandi

        Il sogno è del mondo

        Il sogno è di tutti,
        il sogno è del mondo.

        Il sogno non ha lingua,
        non ha religione, non ha razza,
        il sogno è la lingua universale
        di tutti i popoli.

        Se non avessi la lingua
        potrei parlare attraverso il sogno
        e tutti capirebbero.

        Il sogno vola libero
        il sogno è un bambino
        e parla con altri sogni
        senza radici che lo tengano
        al terreno,
        il sogno è la vera libertà.
        Vota la poesia: Commenta