Poesie di Leandro Mancino

Studente di Psicologia, nato sabato 23 settembre 1989 a Benevento (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi e in Racconti.

Scritta da: Leandro Mancino

Giullare...

Giorni e mesi ad aspettare,
mesi ed anni a disperare,
A sperare che qualcuno
si ricordi del nessuno.
Un amico, un conoscente...
ma purtroppo non c'è niente
né nessuno, e mai sarà
qualcheduno per lui, là.

Ma è inutile parlare...
lui è un semplice giullare,
pronto a entrare a una battuta
e a subir la ricaduta
nell'abisso, in un momento,
sempre con grande sgomento.
E perdendo nuovamente
tutto e nulla, nulla e niente.

Sconosciuto e solitario,
nel suo velo millenario,
sconosciuto a tutti quanti
agli assenti ed agli astanti.
Nei suoi panni di nessuno
solo, senza mai qualcuno.
E scampa alla monotonia
sol facendo... di poesia...
Leandro Mancino
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Leandro Mancino

    Il suono della vita

    È proprio strana la vita.
    Si sta male.
    Si sta male.

    Poi quando non sei preparato... ti viene in mente un'idea che, seppur banale, ti stuzzica la fantasia.

    E vai a letto volentieri.
    Come se avessi in cuore un nuovo progetto.

    E poi... dormire.
    Quanto è favoloso dormire e svegliarsi il giorno dopo, respirare, e per quei pochi istanti non ricordarsi niente.
    Te ne stai lì, in quelle lenzuola calde, imbambolato dal sonno.

    E non ricordi un bel niente...

    Insomma, potrebbe esser caduto il mondo il giorno prima, ma nella testa non ti ronza niente eccetto il sonno che hai appena spezzato e che ancora fa sentire il suo eco...

    Fantastico suono...

    C'è la felicità... e la tranquillità... e la speranza in un nuovo giorno in quel suono che non suona ma che si fa sentire.

    Fammi sorridere se riesci.
    Leandro Mancino
    Vota la poesia: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di