Poesie di Laura Elena Tomaru

Studentessa, nato venerdì 3 giugno 1994 a Curtea de Arges (Romania)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Laura Elena Tomaru

Violenza sulle donne

La paura è inspiegabile
quando con il tuo sguardo il mio sfiori
quando quasi sempre ormai
le tue mani provocano solo dolori.
Le lacrime scendono come per abitudine
ed il sangue sempre più spesso dal mio viso
tanto che da anni ormai
non è più in grado di fare un sorriso.
Tremo in continuazione
e mentre spero che tutto finirà
con violenza mi stendi a terra
ma mai nessuno mi capirà.
Fingo sempre all'ospedale
quando chiedono cos'ho
non capiscono che questo male
io per sempre lo avrò,
è un dolore indelebile
che resta fermo lì dov'è
quasi come una malattia
che non potrà mai andare via.
Ormai hai marchiato la mia vita,
son destinata a soffrire
anche quando non ci sarai più
non riuscirò a dimenticare.
Laura Elena Tomaru
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Laura Elena Tomaru

    L'inverno del mio cuore

    Qua al buio mi ritrovo
    a tremare solo al pensiero
    è tempestoso quel che provo
    nei confronti del mondo intero.

    Sento l'odio navigare
    dentro l'acqua dei miei occhi
    miro un fiore appassire
    nell'inverno del mio cuore.

    Disprezzo, odio e amarezza
    quel che provo questo è
    e ora quasi con violenza
    uccido il mio ghiacciante pensiero.
    Laura Elena Tomaru
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Laura Elena Tomaru

      La luna

      Da li che mi guarda
      con il suo metà viso
      da li che sempre splende
      con attorno il suo blu paradiso.

      Graziosissime stelle
      scatenandosi intorno a lei,
      brillano e divine
      incantano anche gli dei.

      Sembra strano a dirsi
      ma quando io la fisso
      mi guarda anche lei
      con il suo metà viso.

      Forse è puro sogno
      ma so soltanto che
      un pezzo del suo bianco
      è destinato a me.
      Laura Elena Tomaru
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Laura Elena Tomaru

        L'emozione di un sogno

        Camminando in cerca d'amore
        nell'infinito prato della vita
        mi sono accorta di poter volare
        in quest'aria dolce e pulita.
        Così forte era il piacere
        di poter attraversare il cielo
        che la sopra ho voluto piantare
        il mio cuore, lasciandolo appassire
        ma dopo un po' arrivi tu
        a gridare dal basso verso me
        che vuoi venire dalla tarra quassù
        per salvare il mio cuore.
        Felice ti tendo la mano
        e tu la alzi più in alto che puoi
        e ora che dalla Terra sei lontano
        puoi guarire il mio cuore se vuoi.
        Laura Elena Tomaru
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di