Poesie di Klara Erzsebet Bujtor

Nato a Keszthely (Ungheria)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Alla luna nuova di marzo

Ancora la luna a governare il cielo,
due piccoli fari illuminano il campo deserto,
un trattore va avanti e dietro,
e solca un pezzo di terra grassa, fertile e bella,
e le zolle si ristorano dalla rugiada della notte,
e sono pronte alla sementa.

Che seminano alla luna nuova di marzo?
E già verdeggia lieto il grano
e cresce ad ogni battito d'ali,
è tutto un brulicare di vita,
ed oltre il pane, cos'altro ci da il vecchio campo
in quest'anno?

Si è fatto giorno,
e il trattore è allontanato,
ed io e il mio cane si rincasa,
respirando a pieni polmoni il profumo
della terra fresca.
Klara Erzsebet Bujtor
Composta lunedì 3 aprile 2017
Vota la poesia: Commenta

    Sono un essere umano

    Ho un cellulare nuovo,
    e le tasche piene di parole,
    e mi sento un essere umano.
    Appena messo gomme nuove alla macchina,
    e vado a fare la spesa al supermercato,
    il carrello cigola,
    e mi sento un essere umano,
    un essere disgraziato.
    E non me ne accorgo
    che il sole parla camminando sul cielo,
    e le nuvole sono piene di parole,
    e gli uccelli sono scalze,
    e i poeti han scritto nuovi canti,
    ma io sono un essere umano
    che ho un cellulare
    le tasche piene di parole,
    il carrello di spazzatura.
    Oh, Me, essere umano soddisfatto,
    i miei inutili giorni finiscono,
    e che cerchi nel paradiso?
    laddove eterna la primavera
    e non c'è bisogno di denaro,
    e non c'è bisogno di parlare,
    esiste solo amore, solo amore.
    Klara Erzsebet Bujtor
    Composta venerdì 24 marzo 2017
    Vota la poesia: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di