Le migliori poesie di Jorge Luis Borges

Scrittore, poeta, saggista, traduttore e accademico, nato giovedì 24 agosto 1899 a Buenos Aires (Argentina), morto sabato 14 giugno 1986 a Geneva (Svizzera)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi e in Racconti.

Scritta da: Silvana Stremiz

Amoroso auspicio

Né l'intima grazia della tua fronte luminosa come una festa
né il favore del tuo corpo, tuttora arcano e tacito e fanciullesco,
né l'alternarsi delle tue vicende in parole o in silenzi
saranno offerta così misteriosa
come rimirare il tuo sonno coinvolto
nella veglia delle mie braccia.
Di nuovo miracolosamente vergine per la virtù assolutoria del sonno,
serena e splendente come fausto ricordo trascelto,
mi offrirai quella sponda della tua vita che tu stessa non possiedi.
Proiettato nella quiete,
scorgerò quella riva estrema del tuo essere
e ti vedrò forse per la prima volta
quale Iddio deve ravvisarti,
annullata la finzione del Tempo,
senza l'amore, senza di me.
Jorge Luis Borges
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: goccia di miele

    Il sogno

    La notte impone a noi la sua fatica
    magica. Disfare l'universo,
    le ramificazioni senza fine
    di effetti e di cause che si perdono
    in quell'abisso senza fondo, il tempo.
    La notte vuole che stanotte oblii
    il tuo nome, i tuoi avi e il tuo sangue,
    ogni parola umana ed ogni lacrima,
    ciò che poté insegnarti la tua veglia,
    l'illusorio punto dei geometri,
    la linea, il piano, il cubo, la piramide,
    il cilindro, la sfera, il mare, le onde,
    la guancia sul cuscino, la freschezza
    del lenzuolo nuovo...
    Gli imperi, i Cesari e Shakespeare
    e, ancora più difficile, ciò che ami.
    Curiosamente, una pastiglia può
    svanire il cosmo e costruire il caos.
    Jorge Luis Borges
    Vota la poesia: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di