Scritta da: Parolaio

L'ape perduta

Partirono in massa
senza traccia lasciare;
dove mai finirono
è arduo capirlo,
perché lo fecero
è mistero vero.
Percettibile appena
or s'ode il ronzio:
un lindo domani
a sognare si torna,
con sciami tanti
di api operose,
che polline succhiano
da fiori campestri,
immuni da veleni
del progresso caotico
che la natura deturpa
senza pausa alcuna.
Gerardo Canini
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Parolaio

    Il raccomandato

    Buono o meno esso sia,
    duro è trovar un lavoro
    senza raccomandazione.
    Non è più l'età passata
    allorché poco bastava
    a sbarcare il lunario,
    per le spese giornaliere
    or è richiesto un forziere;
    indispensabile pertanto
    è una fonte di guadagno
    che dal lavoro si ottiene.
    Spesso c'è da far contesa
    nella ricerca dell'impresa
    che offra vera garanzia
    di un futuro al riparo
    da oscure incertezze;
    colui che è raccomandato,
    sarà per sempre tutelato.
    Vota la poesia: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di