Scritta da: Parolaio

Compagna per la vita

Era il mese di giugno,
non era un miraggio:
t'incontrai solinga,
ti seguii un istante;
a richiesta galante
esitasti repente.
Il piè lesto voltai,
vèr casa tornai;
in sogno tornasti,
più pace non ebbi:
a cercare tornai,
per giorni vagai;
alfin ti trovai,
oltremodo gioii.
Tua dimora conobbi,
familiare mi parve;
fu mio il tuo mondo,
tornò così il conto.
I mesi volarono,
i fatti parlarono:
all'altare salimmo,
uniti restammo
tra gioie e dolori,
tra sogno e realtà.
Gerardo Canini
Composta mercoledì 14 aprile 2010
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Parolaio

    Befana d'altri tempi

    Quando ero piccino,
    appena mattino,
    facevo capatina
    laggiù in cucina:
    intorno scrutavo,
    circospetto avanzavo
    fino al focolare
    e senza esitare
    dalla nera catena
    che dal camino pendeva
    la calza afferravo
    e lesto arretravo
    sognando magari
    dorati denari.
    Delusione provavo
    se in fondo trovavo
    sol pochi dolcetti,
    noci e fichi secchi:
    desolato restavo
    se carboni palpavo.
    Gerardo Canini
    Composta domenica 6 gennaio 2013
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Parolaio

      Inizio 2013

      Un sospiro di sollievo,
      non sembrerebbe vero
      dopo le dolenti botte,
      si sprigiona a mezzanotte
      dalle bocche cucite
      per violenze subite
      nel periodo passato
      che sovente fu amaro.
      Con i soliti auguri
      bene è fare gli scongiuri
      che il desiato neo anno
      non arrechi altro danno
      alle genti già provate
      per le grane passate.
      Gerardo Canini
      Composta martedì 1 gennaio 2013
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Parolaio

        Fine 2012

        Il passato anno bisestile
        per tanti è stato difficile:
        finisce il duemiladodici
        ma non sovverte i pronostici
        il cambiamento improvviso
        che a troppa gente è inviso.
        Il futuro assai incerto
        mette in seno lo sconcerto,
        non si può sdrammatizzare,
        tanto c'è da meditare:
        il temuto anno novello
        sia per tutti un po' bello!
        Gerardo Canini
        Composta lunedì 31 dicembre 2012
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di