Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Gaetano Toffali

Responsabile commerciale - Formatore, nato domenica 24 ottobre 1954 a Verona (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Indovinelli, in Umorismo, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Gaetano Toffali

Quando dici

Quando dici non mi importa
Di morire veramente
Hai lo sguardo che non guarda
Perlomeno nel presente
Cosa vedi mamma ora
Cosa nuota dentro te
Non è più vero che l'ora
è distante assai da te
Senti cosa?
Pensi a chi?
Resta un altro poco qui

Sai mi viene in mente nonna
Gli assomigli adesso tu
Se ne è andata troppo in fretta
e io non ero neanche li
Se ne andato anche papà
Strano manca sempre più
Non lo fare che mi manchi
Non lo fare pure tu.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Gaetano Toffali

    E che ti amo

    E che ti amo te lo voglio dire
    Anche se certo tu bene lo sai
    Io a ripeterlo ti voglio sfinire
    Per essere chi tu hai avuto mai

    e se un sentimento è forte davvero
    Che quando è lontano il tempo di noi
    c'è un mare che sbatte e ne sono il veliero
    Trattienimi oh dolce che solo tu puoi

    Poi correre a casa magari si può
    Con le cose di noi nel solito posto
    Ed una in più l'altra le sere ti do
    e tu mi ridai perché ti conosco

    Che anche se tenti se provi la finta
    Tu quanto sei mia lo lasci vedere
    Con gli occhi e le ciglia la voce convinta
    Di quando chi cede lo fa per piacere

    e che ti amo te lo voglio dire
    Mentre il tuo corpo si copre di sole
    e brucia la vita da farmi impazzire
    Quell'ultimo grido di tante parole

    Che il mio sentimento quello lo so
    è il saperlo di te che è musica bella
    Di poco volevo e quanto ne ho
    Mi bagno di luce io specchio tu stella.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Gaetano Toffali

      Se l'amore non sarebbe

      Se l'amore fosse sesso
      Non sarebbe chissà che
      Se l'amore fosse tanto
      Assomiglierebbe a te

      Che di gioia hai il sapore
      Che mi scorre tra i ricordi
      Che di pepe hai l'odore
      Che mi vira tra gli accordi

      Mentre dormo e ti penso
      e a cantare provo piano
      Che da sveglio non ci riesco
      a pensar così lontano

      Oltre i battiti del cuore
      Più dei gemiti del sangue
      Oltre il suono del dolore
      Se mi manchi tu da grande

      Oltre i palpiti degli occhi
      Più del cuore tra le mani
      In quel volo d'ogni notte
      Che non siamo mai lontani

      Più di poco o quasi niente
      Nel calore uno solo
      a giocare finalmente
      Lascio il cuore e lo consolo
      Se non sei in ogni momento
      Ogni istante che non vivo
      Quando invece vorrei tanto
      Non spezzare questo filo

      Nella notte che dormiamo
      Quando manca far l'amore
      Piano e soli ci svegliamo
      Per tornare nel calore

      Del tuo corpo e poi del mio
      e a distinguerli mai più
      Dolci e stretti darci amore
      e ora godi prima tu

      Poetastro canterino
      Che non so che voglia dire
      Resto sveglio a te vicino
      Che non riesco più a dormire

      e a cantare non son buono
      Qualche riga quella si
      Che ti aspetta per te dono

      Son felice che sei qui.
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Gaetano Toffali

        Sabbia

        Oltre le parole sabbia
        e ce ne vuole
        a fermarne un po'
        Oltre le parole nebbia
        Ti sembra forse
        Ma chissà però

        Mentre l'amore se non lo tocchi
        Se non lo prendi diritto negli occhi
        Ti lascia soltanto un piacere che viene
        Le poche sere che a tutti conviene
        Ti lascia solo il tuo corpo bambino
        Un po' di calore nell'altro cuscino
        Ti lascia a cercarlo nel fondo del sogno
        a piangergli tutto il tuo grande bisogno
        Di lei che ti ama perché sei così
        Di lei che ti chiama e dice di si
        Perché le parole che tu non hai detto
        l'amore le ha messe in quel modo perfetto
        Che sai deve esistere speri che sia
        Tu proprio tu quella che non va via

        Oltre le parole sabbia
        Dammi la mano
        a fermarne un po'
        Oltre le parole nebbia
        Stammi vicino
        e luce sarò.
        Vota la poesia: Commenta