Poesie di Franco Mastroianni

Artigiano, nato martedì 2 dicembre 1958 a Valenza Po (AL) (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Franco Mastroianni

Giusti equilibri

Si consuma lentamente questo corpo che la vita mia trasporta
usurato dalle facili intemperie
che confondono il mio vivere
mescolando fantasia alle cose serie.

Si consuma lentamente questo mezzo di trasporto
tra gli incroci della mente nel cercar giusti equilibri
e bilanciar ragione e torto

Si miscela e lentamente si opacizza il mio pensare
come acqua che ristagna nel bicchiere
mentre veli di calcare sono lì a segnarne i bordi
miscelando il mio domani con i piedi nei ricordi.

Si consuma e dolcemente mi trasporta
questo corpo preso in cambio di un momento.

Lentamente... dolcemente... sarò vento.
Franco Mastroianni
Composta sabato 2 luglio 2011
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Franco Mastroianni

    Dove fossero i colori

    Il maltempo ieri sera senza dubbi si è manifestato bene
    rovesciando la sua rabbia sradicando piante e fiori
    mentre il vento miscelava fango e terra
    e nemmeno lui capiva più dove fossero i colori.

    Era giorno e in un momento notte fonda
    mentre i fossi della strada non avevano più sponda.

    Alzo gli occhi verso il cielo
    e una nuvola da sola mi portava in mente subito
    il cappello di una suora.

    Penso che fosse la cuoca superiora

    Perché subito discese grandine... grossa come uova.
    Franco Mastroianni
    Composta giovedì 30 giugno 2011
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Franco Mastroianni

      Le briciole delle incertezze

      Materia fugge via veloce come un treno
      passaggi di vite nell'improvviso dell'arcobaleno

      le storie sentite e poi dimenticate
      cascine ormai vuote abbandonate

      si sgretola il tufo creando le briciole delle incertezze

      mentre i sassi corteggiano il fiume cibandosi delle sue carezze

      quante cose ci toccano e fuggono via
      quanti sguardi hanno gli occhi della malinconia.

      Quante vite dovrò ancora aspettare
      per averti qui... per sempre... mia.

      .
      Franco Mastroianni
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Franco Mastroianni

        Corolle di baci

        Siamo fiori puliti sempre in cerca di un prato
        dove far riposare le nostre radici
        siamo fragili... corolle di baci
        siamo steli protesi nel cercare la luce.

        Siamo noi quel intreccio di foglie e colori
        nella danza del vento
        siamo noi quel amore che dura una vita
        nel profumo e i colori... siamo noi quel momento.
        Franco Mastroianni
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di