Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Franco Mastroianni

Artigiano, nato martedì 2 dicembre 1958 a Valenza Po (AL) (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Franco Mastroianni

Un giocoso temporale

Le immagini che danzano riflesse
nell'acqua dello stagno
nel fiume... nel torrente
nel mare... sia pur se non è a specchio
nella profondità del pozzo
nell'acqua dentro al secchio
nelle pozzanghere lasciate
da un giocoso temporale
nel vento che fa ondeggiar gli sbocchi
dove il fiume cerca... d'addolcire il sale
continuano a danzare i nostri volti
i nostri corpi
non ci guardiamo mai dentro
e... ci lasciamo andare.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Franco Mastroianni

    La frutta

    Mi manchi...
    potrà sembrar banale questo dire
    ma... mi manchi
    mi mancano i tuoi occhi
    il tuo parlare... il tuo gioire
    mi mancano i tuoi voli
    le tue mani nelle mie
    mi manca la tua pelle
    il tuo silenzio... il tuo ridere ribelle
    mi mancano i contorni del tuo corpo
    il tuo profumo... il... nostro digiuno
    mi mancano i momenti dell'amore
    mi mancano i tuoi battiti del cuore
    mi manchi come il cibo come l'acqua

    la frutta

    mi manchi... tutta.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Franco Mastroianni

      Acrobata

      Acrobata inesperto nel circo dei legami
      nodi di vita segnano il mio corpo
      ma liberi ho pensieri e mani

      Il cuore bilancia con i battiti i miei movimenti
      ed io cammino in equilibrio
      sopra i sottili fili dei sentimenti

      Giocano i sogni l'equilibrio oscilla
      ad ogni passo falso sopra i fili
      s'accende una scintilla

      Attorno a me c'è gente sempre pronta a giudicare
      convinta che io ricerchi solo il sesso... e non l'amore
      e sembra aspetti e dica... prima o poi dovrai cadere
      ma io non guardo giù e continuo a camminare

      Sorrisi preparati abbagliano i miei occhi chiari
      e a volte sbaglio filo... attirato da falsi scenari

      Sono un acrobata inesperto nel circo dei legami
      ma non sento più nodi
      e mi rivolgo a te
      con il cuore tra le mani.
      Vota la poesia: Commenta