Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Francesco Gatto

Studente, nato a Calabria
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi.

Scritta da: Francesco Gatto

Ricordi d'amore

Eppure eravamo felici, ricordi?
Chiudo gli occhi ed in mente ho il tuo sorriso
e vederlo è puro piacere per i miei occhi
goduria per le mie orecchie
amore per il mio cuore
purtroppo le cose cambiano
i miei occhi ora piangono
le mie orecchie non sentono
il mio cuore sanguina
oh le tue labbra, come scordarle
dolci come lo zucchero
morbide come le nuvole
calde di amore
ogni ricordo ferisce il mio viso con un sorriso
e lacera il mio cuore.
Composta giovedì 10 aprile 2014
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Francesco Gatto

    Senza te

    indecisioni,
    torture che rieccheggiano nella mia testa
    non mi fanno prendere sonno
    sono li e non se ne vanno
    sei sempre lì nei miei pensieri
    qualsiasi cosa io faccia
    nel dormire, piangere e amare
    non so come fare
    non so dove andare
    senza te so solo pensare
    e mentre penso di averti trovata
    capisco che non sei te la mia innamorata.
    Composta lunedì 11 luglio 2011
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Francesco Gatto

      Amore tanto temuto e desiderato

      Onde tumultuose davanti a me
      nei miei occhi il riflesso di una luna che non si è fatta attendere
      Spruzzi di schiuma toccano la mia pelle
      i piedi sono accarezzati dall'acqua salata
      la brezza accarezza il mio viso
      un brivido mi sale dalla schiena e appari te
      bella come no mai
      un sospiro di sollievo mi prende
      mi avvicino e improvvisamente un calore mi pervade
      come se il mio cuore stesse andando a fuoco
      ora non sento più il mare, non sento più la brezza
      ora vedo solo te e ascolto il battito del tuo cuore
      il tuo profumo mi inebria
      i tuoi occhi illuminano la mia anima
      accarezzo la tua pelle di seta
      bianca come il latte
      osservo la tua bellezza divina
      e mi incanto
      ora vorrei dirti tante cose
      ora vorrei baciare quelle tua labbra semplici e pure
      ora vorrei ballare al ritmo della canzone che rieccheggia dentro di noi
      ora esistiamo solo io e te
      chiudo gli occhi e ti bacio
      il mio corpo ora è in preda all'amore
      tanto desiderato, ma tanto temuto
      uno spasmo di piacere pervade il mio corpo
      la mia mente non pensa a niente se nonché a quel bacio desiderato
      ad un tratto il mio cuore diventa gelido
      apro gli occhi e te non ci sei più
      cado a terra distrutto
      stringo i pugni e penso "perché?"
      alzo gli occhi verso la sabbia
      il messaggio di sempre appare "tornerò qui ogni giorno per un solo attimo"
      amore tanto temuto e desiderato
      te sei arrivato, ma io sono rimasto fregato.
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Francesco Gatto

        Mano Azzardata

        Insicuro. Insicuro di me stesso. Paura di azzardare semplici parole. Di metterle in gioco.
        È questa la mano che decide tutto.
        Faccio la puntata. Alta per me, ma bassa per quella che ho davanti.
        Scopro le carte. Un ti amo appare...
        Lei sospira ed ecco che appare la famosa scritta.
        Io no.
        la mossa azzardata è stata ripagata.
        La puntata è scomparsa come la paura di metterle ancora in gioco. Potrò fare altre partite, potrò puntare anche molto, ma le carte saranno più difficili da buttare giù.
        E mi ritirerò lasciando la puntata sul tavolo e le carte coperte...
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Francesco Gatto

          Solo te

          La vita non è semplice
          è come una giungla piena di introversie
          ma qualcosa c'è che te la migliora
          qualcosa più grande che te non conosci
          o che è sempre dentro te
          nn sai cos'è
          ma lei c'è
          lei c'è...
          ora ho capito cos'è
          è vero hai ragione
          è stupendo
          la vita ora è lei
          semplice come lo sai anche te
          ora che ci siamo incontrati
          non posso più dimenticarti
          con te tutto cambia
          ora sono qua e
          ho capito che te ci sei
          solo te ci sei
          ma ora qualcosa è cambiato
          la vita sta cambiando
          usciti da quel nido
          si scopre il mondo
          ed ho capito che non ci sei solo te
          ma c'è altro
          altro che senza te
          non so affrontare
          sto bene solo con te
          non voglio più niente senza te
          sono perso nella giungla senza te...
          Vota la poesia: Commenta