Scritta da: margherita1

La bella pesca

Sul ramo frondato
la pesca sdraiata al sole,
beveva il suo calore.
Rotonda con le guance
rosse dell'estate
attendeva.
La sua polpa matura
spandeva profumo
intorno e richiamava
al bacio api.
L'attesa dopo il freddo
era giunto alla fine.
Quando una mano
si sporse e abbracciandola
la depose sul palmo.
La bocca avida baciò
il miele dentro
gusto, sapore e profumo
si liberarono in un
unico istante.
E fu premiato il miracolo
del tempo atteso.
Franca Mercadante
Composta mercoledì 7 marzo 2012
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: margherita1

    Menù

    Mi trovavo al ristorante
    tu cenavi al tavolo davanti,
    io mangiavo l'insalata
    tu penne all'arrabbiata.
    Mi guardavi con fare trasognato
    io non ti avevo ancora notato.
    Sorseggiavi un bicchiere di vino
    io sgranocchiavo un grissino,
    arrivati alla pietanza
    sentii un profumo nella stanza
    pensai fosse di fragole e more
    ancora non sapevo che era amore.
    Il tuo sguardo seguiva ogni movimento
    alzai gli occhi ti vidi in quel momento.
    Mai vidi mangiare così una braciola
    il cuore fece una doppia capriola,
    l'eros sprigionato dal tuo masticare
    di faceva stare male.
    Arrivati alla torta Paradiso
    avevo il tuo menù stampato in viso.
    Ti alzasti, bello, alto, sorriso perfetto
    mi dicesti... "scusi se mi permetto..."
    pensai è fatta, si è innamorato!
    ... "sa a volte sono un po' sbadato
    ho posato il cappello e l'ho dimenticato
    ora se può alzarsi per piacere
    perché è proprio sotto il suo sedere" '
    Da allora invece dii adocchiare il vicino
    stò a casa a mangiarmi un bel panino.
    Franca Mercadante
    Composta martedì 28 febbraio 2012
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: margherita1

      Salsa

      È una Salsa piccante al peperoncino
      questo ballo sensuale e latino,
      lo ballo sulla sabbia in riva al mare
      sorrido per farti innamorare.
      Il ritmo incalza, batte il tempo,
      mentre cresce il sentimento,
      sei troppo vicino mentre muovi il bacino,
      ma poi mi allontani
      giri veloce tenendomi le mani,
      io passo sotto le tue braccia
      poi di nuovo faccia a faccia,
      abbiamo il respiro affaticato
      batte forte il cuore innamorato.
      Questa Salsa che stà per finire
      toglie il fiato, non mi fà dire
      che amore sei in questo momento
      io sono Salsa, tu il condimento.
      Franca Mercadante
      Composta martedì 28 febbraio 2012
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: margherita1

        Carezze

        Mi chiedi una carezza
        e un'altra.
        Io vorrei ma le mani
        lente non sanno osare.
        Poi piano poggio la mano
        sul tuo viso.
        Lo seguo piano,
        come cieca lo studio,
        tra le mie mani
        lo accarezzo come
        bimbo spaventato.
        Mi chiedi ancora.
        Ma devo imparare
        a lasciarle scivolare
        sulle tue mani
        tra le mie.
        Guidale tu che sai,
        e se io non saprò
        indicami la strada
        da non sapere più
        distinguere le tue
        dalle mie,
        Lascia che cerchino
        curiose e birichine.
        Franca Mercadante
        Composta giovedì 1 marzo 2012
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di