Questo sito contribuisce alla audience di

Le migliori poesie di Don Juan

Nato a Cosenza (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Don Juan
Strada che corre,
pensieri veloci,
un cuore che batte.
Un treno e una valigia,
due biglietti e una speranza
a farmi compagnia.
Corro da te perché
ho bisogno dei tuoi occhi,
corro da te perché
ho bisogno delle tue mani,
corro da te perché
ho bisogno delle tue labbra,
del tuo calore, del tuo essere donna,
di dirti che t'amo e sentirlo veramente.
Non dire mai per sempre,
non dire mai domani,
ma vivimi oggi,
lasciati vivere oggi
e l'eternità sarà nostra.
Composta lunedì 4 ottobre 2010
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Don Juan
    Quando la solitudine diventa rabbia,
    e le notti diventano eterne
    ogni mattino è una nuova condanna,
    ogni respiro è una maledizione.
    Passa il tempo e lascio indietro
    la felicità di esserci ancora,
    cresce il vuoto e crescerà
    ad ogni luna cui urlerò contro.
    Corro instabile su invisibili fili,
    mi aggrappo alle rovine e scopro lividi
    che ormai non fanno male ma scortano
    i pensieri lì dove ho sotterrato
    l'ultimo giorno felice,
    l'ultimo respiro sensato.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Don Juan
      Per ogni giorno che passa veloce
      c'è una notte che ferma il tempo,
      c'è una luna per ogni sole,
      una stella per ogni angolo di cielo.
      Pallidi riflessi tingono l'acqua
      che un sasso pesante frantuma
      in centinaia di increspature,
      corre veloce il vento ad inseguire
      una notte che non conosce orari,
      a rincorrere gli ardori di amanti segreti,
      a rubare gli attimi di chi s'inebria d'amore.
      Profuma di peccato la strada,
      tradisce i sensi questo silenzio,
      lascia attoniti questa incredibile calma:
      sarà la quiete prima di una nuova tempesta
      o una nuova alba, un nuovo giorno che si fa spazio
      tra le maglie di un intricato groviglio di paure?
      Composta giovedì 16 luglio 2009
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Don Juan
        Seduto e a gambe ciondolanti
        perso nella meravigliosa luce di un'alba
        ho versato una lacrima che dedico
        ad ogni momento felice della mia vita,
        ad ogni sorriso che ho regalato sinceramente,
        ad ogni cuore che ha incrociato il mio
        e l'ha graffiato regalandomi brividi a fior di pelle.
        A te dedico le mie notti insonni,
        a te dedico i miei battiti irregolari,
        a te lo spazio vuoto, che vuoto rimarrà.
        Composta martedì 2 giugno 2009
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Barbara Brussa
          Dicono che alla nascita di ogni Donna,
          nelle terre più remote
          un Cavaliere si metta in cammino
          alla ricerca di quella Stella
          che il destino gli ha assegnato.

          Talvolta le intemperie
          ne rallentano il cammino,
          altre volte invece il bagliore
          della stella affievolisce...
          minato dal disincanto e dal dolore
          che falsi Prìncipi le provocano...

          ma il Cavaliere arriva sempre
          alla propria Stella, la sua vita
          non avrebbe senso altrimenti...
          e col tocco lieve dell'amore
          le regala un colore nuovo...
          una luce abbagliante.
          Vota la poesia: Commenta