Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: geggio

Panzone

Panzone scoreggia la felicità
seduto fumando la sua cicca
osserva il modo in cui il mondo gira

la stanchezza lo scuote
il sudore lo rinfresca
il bianco lo solleva

una buona tirata

il male affitta il suo corpo

è seduto
il caldo lo tranquillizza
la barista lo eccita

nulla a cui pensare

solo osservare
due gambe da urlo

un altro per favore

il panzone sogghigna.
Composta giovedì 29 luglio 2010
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: geggio

    Stupido uomo

    Si può fare ciò
    o no?

    gente ignorante
    persone invidiose
    pensano di sapere
    qualcosa che non hanno mai vissuto

    si credono grandi forti

    sotto non sono niente

    vale di più un animale
    almeno lui attacca per mangiare o per difesa

    l uomo per gusto e per noia

    stupido umano
    meriti poco niente

    se io si
    e tu no

    non offendere

    fai di tutto per un si

    povero perdente.
    Composta giovedì 29 luglio 2010
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: geggio

      Luna del deserto

      Fuoco illumina
      la mia strada
      in questo deserto

      sabbia e sassi comandano
      bruciami
      mi arrampicherò
      ti vedrò dall'alto come è giusto che sia

      tempestivo il sole
      ma la luna volta pagina
      mi arrampicherò
      mi arrampicherò
      la luna è mia

      la tiepida sera
      diventerà una fredda notte
      in questo deserto

      io non scapperò
      mi arrampicherò

      cavalcando la luna.
      Composta martedì 27 luglio 2010
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: geggio

        attesa

        Ti sogno da sveglio
        ti penso mentre dormo
        ti tocco sfiorando la tua vita

        vorrei lasciarti a bocca aperta
        stupirti
        essere l'eletto

        tu sei una maga
        mi hai incantato fermando il tempo

        ho voglia di festeggiare
        ho voglia di ubriacarti con un bacio

        sentire il profumo
        sentire il calore

        io sono qui

        attendo il tuo ritorno
        tra le mie braccia stanche.
        Composta martedì 20 luglio 2010
        Vota la poesia: Commenta