Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Concetta Antonelli

I am casalinga, molte riserve e qualche optional, nato a Monopoli, bari (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Concetta Antonelli

Uno dei tuoi pensieri

Così, quel giorno ho saputo
d'essermi innamorata

Era fiorita la tua anima nei pensieri
aveva messo radici e foglie
a mia insaputa

Ed io svernavo silenziosa, ignara
dei petali di pesco
addormentata
sui miei stessi sogni

Tu, la mia aurora
e le mie ali e la voglia
d'essere perdutamente
niente altro
che uno dei tuoi pensieri.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Concetta Antonelli

    Cavolo! Ora sì che faccio gli scongiuri!

    Mi hai detto che hai
    un lavoro sicuro
    Che non c'è crisi nel settore
    e i clienti non protestano mai...
    (bancario?... )

    Mi hai detto che hai a che fare con gente fredda e senza scrupoli
    che ti sbrighi velocemente
    e prendi decisioni definitive
    per ognuno...
    (consulente d'affari?... )

    Mi hai detto che ami velluti e raso
    e misure precise in un contesto classico...
    (stilista?... )

    Mi hai detto che hai una elegante station vagon scura
    e ami la luce delle candele...
    (romantico e di buon gusto? Mmm)

    Mi hai detto che accompagni sempre i clienti a casa loro
    qualche volta addirittura con la banda...
    e che ameranno la loro casa per sempre...

    Mi hai detto infine che sei un impresario...

    eh no, eh! Le pompe funebri no!
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Concetta Antonelli

      Lager

      Vorrei sentire correre una bici
      lungo i viottoli del lager
      Vorrei vedervi fiori
      e farfalle
      Quelle strade grigie
      vuote
      sono ferite perenni
      aperte ancora
      e per sempre
      Le abitano
      immagini di morte oscura
      innaturale
      che attraversò corpi già scheletrici
      e giunse
      non falce mietitrice
      ma amica
      a liberare dal dolore
      Per non dimenticare
      i lager restano
      < orbite vuote >
      Riempiamo
      le strade dell'orrore
      del ricordo terribile
      di ciò che l'Uomo
      può fare all'Uomo.
      Pure...
      rimane forte il desiderio
      di vedervi bambini giocare
      e donne
      sorridere
      Di sentire grida
      intorno ad un pallone
      e il campanello delle bici.
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Concetta Antonelli
        La poesia è una terra d'approdo, una casa madre, un paese amico
        Un luogo d'incontro, un continente
        Vi si rispecchia l'anima insieme alle stelle
        Sconfigge la solitudine, crea i legami dello spirito
        trascende i confini, supera il piccolo
        si lancia nell'azzurro
        trascina con sé
        Senza il peso greve del giorno
        spuntano le ali
        alle parole
        sospinte dal verso.
        Vota la poesia: Commenta