Poesie di Claudio Visconti De Padua

Dipendente Regione Campania, nato venerdì 25 aprile 1969 a avellino
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Leggo nei tuoi occhi

Leggo i tuoi occhi
Anche nei tuoi silenzi
io scruto un amore,
odo non la tua candida
voce! Ma il pulsare
del tuo cuore...
si cela un linguaggio
idilliaco,
idioma d'amore,
nei tuoi arguti occhi
un messaggio prezioso:
palesato i tuoi occhi
han d'amore parlato!
Amore amore, svelato.
Claudio Visconti De Padua
Composta domenica 23 marzo 2014
Vota la poesia: Commenta

    Vorrei essere la tua ombra

    Vorrei essere la tua ombra
    Seguirti passo dopo passo,
    vorrei dissolvermi nel vento
    e accarezzarti l'anima,
    vorrei entrare nei tuoi
    pensieri e scoprire
    quanto m'ami!
    Vorrei che tutto ciò
    Accadesse per sentirti
    Vicina, onnipresente
    Al mio fianco
    Dar calore a quest'anima
    In burrasca
    Tremula e gelida
    Spinta qua e là
    Da mesti venti
    Foglia secca
    Senza meta.
    Da lontano
    Trepidamente
    Ti penso e t'amo
    Sei la stella luminosa
    Nelle ombre
    Della vita
    Tu sei luce
    E mia guida.
    Claudio Visconti De Padua
    Composta domenica 23 marzo 2014
    Vota la poesia: Commenta

      L'anima nell'anima

      Agitata e ondeggiante
      È l'anima innamorata,
      smarrita quiete
      unico orizzonte,
      freme naviga
      come nave senza timone,
      mossa qua e là
      da agitate acque di amore
      movimentate onde di passione,
      la terraferma che non vede,
      le tempeste sulla rotta
      nei sussulti e nei tremiti
      ansima la sua amata
      e la raggiunge
      intrepida, impavida,
      al suo traguardo
      l'avvolge
      e approda
      l'anima nell'anima.
      Claudio Visconti De Padua
      Composta domenica 23 marzo 2014
      Vota la poesia: Commenta

        Un tragitto ignoto

        Un tragitto ignoto,
        marciavo negli abissi
        dei tempi,
        cunicoli di solitudini,
        inciampavo su ostacoli
        di sconforto,
        ho dissipato il tempo!
        In questo funebre cammino
        Lottando contro il destino,
        ho pregato d'incontrarti
        superando giorni tristi
        notti insonne,
        adesso ti ho trovata
        la mia anima ti ha raggiunto,
        sei mia,
        non ti lascerò
        finché vivrò
        finché vorrai
        io t'amerò.
        Claudio Visconti De Padua
        Composta domenica 23 marzo 2014
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di