Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: CINELLA MICCIANI

Fugace nebbia

A volte
per pochi istanti
ti perdi nelle nebbie
dei tuoi silenzi.
Cerco una voce
un sussurro.
Sei lontano.
Un'assenza
che mi sconcerta.
Ti osservo attenta.
Lo sguardo è spento.
Sei altrove.
Ti sfioro lieve.
Arriva un sussulto
e ritorni da me.
Mi guardi.
Mi ritrovi.
Tendi la mano.
Ora mi cerchi.
Ti sento vivo
smanioso.
Ogni fibra
del tuo essere
si tende su di me.
Il respiro s'affanna.
M'abbracci.
Corpi intrecciati
parlano d'estasi.
Sento il tuo cuore
palpitare forte.
Ti scoppia nel petto
quasi impazzito.
Mi stringi a te
cerchi i miei baci
mi togli il respiro.
La nebbia è sparita.
Mille raggi di sole
m'avvolgono
come sussurri teneri.
C'è luce ovunque.
Profumi d'albe rosate
d'acqua cristallina
di rugiada in fiore.
Profumi d'amore.
Composta domenica 13 novembre 2016
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: CINELLA MICCIANI

    Mondo nuovo

    Mi sono svegliata
    con l'aurora
    negli occhi
    un sorriso radioso
    sulle labbra.
    Respiro il silenzio.
    Il mare è sempre lì.
    È così bello
    che temo sparisca.
    Amo l'ampia distesa
    d'infinito azzurro
    che lambisce
    le spiagge ridenti
    della mia anima.
    Non piove più.
    In lontananza
    un arcobaleno
    assonnato
    mi regala la luce
    e i colori dell'iride.
    Un arco pennellato
    di mille colori
    si riflette sul mare.
    Un raggio di sole
    s'intrufola
    nella goccia
    e nasce la magia.
    Un airone distratto
    uscito da un canneto
    s'alza in volo
    a sfiorare il cielo.
    I primi bagliori
    di un'alba rosata
    fanno librare in alto
    variopinte farfalle.
    Un mondo nuovo
    mai tanto speciale
    m'illumina l'anima
    accarezza il mio cuore.
    È un respiro di cielo
    un profumo d'amore
    un abbraccio di vita.
    Composta domenica 13 novembre 2016
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: CINELLA MICCIANI

      La mia realtà

      Ho stampato
      a fuoco
      nell'anima
      il tuo amore
      per me.
      Un amore
      così tenero
      m'avvolge
      in abbracci
      da favola vera.
      Vivo
      delle magie
      che dividiamo.
      Ogni carezza
      ha il profumo
      del miele fuso.
      Ti scopro
      nei sussurri
      del vento,
      nel brillio
      delle stelle,
      nell'azzurro
      d'un cielo
      imperniato
      d'infinito.
      Questo amore
      fragile e forte
      sa di buono
      di poesia
      d'immenso.
      Siamo due ali
      d'un solo volo.
      Due note
      di cadenzata
      melodia.
      Le nostre anime
      fluttuano avvinte
      in un cielo
      tempestato di stelle.
      Sei l'emozione
      che toglie il respiro.
      Il palpito impazzito
      d'un cuore anelante.
      Sei il mio sogno
      La mia realtà.
      Composta domenica 13 novembre 2016
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: CINELLA MICCIANI

        Sono stanca

        Sono stanca
        di cercare un fiore
        in un campo bruciato,
        un raggio di sole
        in un cielo cupo
        pieno di nuvole.
        Sono stanca
        di cercare la luce
        dove regna il buio
        più nero del nero.
        Sono stanca
        di cercare
        una carezza
        e non trovare
        la tua mano.
        L'amore è vita.
        T'illumina dentro.
        Ti coinvolge
        t'affascina
        ti fa impazzire.
        Non è ripicca
        né litigio cocciuto.
        Rumoroso silenzio
        o polemica sterile.
        È slancio continuo.
        E'sorsata di luce.
        Fusione di respiri.
        Bisogno di parlarsi
        senza chiedere.
        Donarsi con gioia
        condividere i sogni.
        Un tocco di vita,
        ma non lo sai dare.
        Vai pure avanti
        senza di me.
        Io rovisterò
        tra ricordi
        mai appassiti
        e carezzandoli
        m'emozionerò.
        Composta domenica 13 novembre 2016
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: CINELLA MICCIANI

          Incanto infinito

          Il pensiero di te
          è vivo nel cuore.
          Ti sento vibrare
          come corda
          di violino.
          Lascio cadere
          sulla pelle
          un soffio di vento.
          Sibila lieve
          una carezza.
          Ha il profumo
          dei ricordi belli.
          D'improvviso
          s'alza il giorno.
          Ovunque è luce.
          Anch'io m'illumino.
          La natura tutta
          è una tavolozza
          di miscelati colori.
          I fiori cantano.
          Ogni colore
          è nota festosa.
          In lontananza
          sento lo sciabordio
          delle onde.
          Una melodia
          cara al mio cuore.
          La natura in festa
          mi parla di te.
          Giro lo sguardo.
          Mille piccole cose
          mi sorridono allegre.
          Le osservo felice.
          E subito m'incanto.
          La magia è unica.
          Sanno di bellezza.
          D'infinita gioia.
          D'amore puro.
          Sanno di vita vera.
          Composta domenica 13 novembre 2016
          Vota la poesia: Commenta