Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: CINELLA MICCIANI

Cucciolo ferito

Io ho la fortuna
d'avere tanti amici
ma un distinguo
devo proprio farlo.
C'è l'amico di vita
sempre presente
nel cuore e nella mente.
C'è quello passeggero.
Se manca non lo noti.
C'è quello che esiste
ma non lo senti mai.
Ci sono poi i virtuali,
amici diversi da tutti.
Alcuni sono un nome
neppure un profilo.
Altri li "vedi" sempre.
Non sai molto di loro
ma li senti amici veri.
A questi t'affezioni,
ne senti la mancanza
Tra tutti c'è spesso
chi ti prende il cuore.
Io ne ho una speciale.
Ha un animo grande
e un cuore immenso
ma non crede in sé.
Un pulcino bagnato,
un cucciolo ferito,
spesso sperduto
in balia dei marosi.
A volte si dibatte
per restare a galla
di solito ci rinuncia.
Ogni volta che accade
io le tendo la mano.
Lei lo sa e si fida di me.
L'abbraccio col cuore
per non farla soffrire.
Quando non basta
l'abbraccio di parole,
quelle che fanno bene
che entrano nell'anima.
Torna la serenità.
Le rispunta il sorriso.
Il cuore respira vita.
Composta lunedì 21 novembre 2016
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: CINELLA MICCIANI

    Audace pensiero

    C'è un pensiero
    forte, audace
    che s'agita,
    racchiuso
    in una mente
    sempre vigile
    attenta ai sogni.
    È un pensiero
    sorretto
    da un cuore grande.
    Di solito
    lo tengo a guinzaglio.
    È un birbante
    un monello.
    Ama librarsi
    in cieli infiniti.
    Dipinge di colori
    ogni spazio dell'anima.
    Respira amore
    e amore trasmette.
    Il cuore lo sorregge
    non lo lascia mai.
    Ha grandi idee,
    mira sempre alto.
    Ama fare scherzi,
    ammantarsi di blu
    illuminarsi ai raggi
    d'una luna d'argento,
    ma sa essere serio
    nelle cose serie.
    Ieri gli ho chiesto
    che sogni aveva
    nella sua vita.
    Ecco la risposta.
    "Parlarne con te
    è difficile davvero.
    Vorrei un giorno,
    come un poeta vero,
    entrare nel cuore
    di chi mi legge
    con l'animo sincero"
    Composta lunedì 21 novembre 2016
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: CINELLA MICCIANI

      Strana la vita

      Strana la vita.
      Un momento
      t'apre orizzonti
      di bellezza infinita.
      Una musica
      celestiale
      su note dolcissime
      come corda
      di violino
      fa vibrare l'anima.
      Ogni cosa
      è melodia.
      Strana la vita.
      Passano i giorni
      corrono gli anni,
      la mente fantastica
      in perenne ricerca
      di cieli azzurri.
      All'improvviso
      s'apre un baratro.
      Si spegne ogni luce.
      Solo nuvole in cielo
      e buio nell'anima.
      Per un istante
      l'angoscia ti divora.
      Ti ascolti, ti parli,
      ti ricordi chi sei.
      Tu non t'arrendi mai.
      Allora scacci la paura
      riaccendi il tuo cuore
      decidi di lottare.
      Cancelli le lacrime
      costruisci i sorrisi
      ridai slancio ai sogni.
      Il cuore vibra forte.
      L'anima s'illumina.
      Di nuovo torni
      a vivere e a sperare.
      Composta lunedì 21 novembre 2016
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: CINELLA MICCIANI

        Se io rinascerò

        Se io rinascerò
        lo farò per te
        amore mio.
        Non sprecherò
        un istante
        in vane ricerche
        o facili amori.
        Ti cercherò
        ovunque
        mi porti il cuore.
        Non so dove
        né quando
        ma di sicuro
        ti ritroverò.
        Se non ce la farò,
        allora sarai tu
        a corrermi incontro.
        Ti sentirò arrivare,
        cingermi le spalle,
        stringermi forte a te
        mentre il cuore
        impazzito d'amore
        m'esploderà nel petto.
        Ti amo senza limiti.
        Vivo di questo amore.
        Se io rinascerò
        lo farò per te.
        Questo pensiero
        m'aiuta a vivere.
        Siamo due anime
        indissolubili.
        Respiriamo
        un solo anelito
        Cammineremo
        l'una verso l'altro
        in un'attesa
        spasmodica
        che blocca
        il respiro
        ma alimenta
        la certezza.
        Le nostre vite
        si ricongiungeranno.
        E sarà per l'eternità.
        Composta lunedì 21 novembre 2016
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: CINELLA MICCIANI

          Lacrime amare

          Sto vicino al mare
          e osservo attenta
          cercando di capire.
          L'aria salmastra
          punge le narici
          penetra in gola.
          Guardo lontano.
          Una vecchia barca
          un pescatore
          una rete scucita.
          Il volto è scavato
          più dalla fatica
          che dagli anni.
          La rete è in mare
          Lui fuma e aspetta.
          Il tempo, il sole
          hanno segnato il viso
          un tempo forse bello.
          Sono andata
          e tornata più volte.
          Lui è sempre lì.
          Fuma ed aspetta.
          All'improvviso
          vedo movimenti
          frenetici, convulsi.
          Tira forte la rete.
          Un grido di dolore
          o forse di rabbia
          s'infrange sulla sponda.
          Arriva un canto triste
          una nenia alla deriva.
          Nella rete solo sogni
          e ciuffi d'alga.
          Lento rientra
          basso il capo
          spenti gli occhi
          inesistente il sorriso.
          Il tramonto accarezza
          l'ultimo gabbiano.
          Per lui solo lacrime.
          Ha perso tutto.
          Anche la luce
          del suo faro.
          Composta lunedì 21 novembre 2016
          Vota la poesia: Commenta