Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Zena Leme

Vieni

Vieni amore mio
dammi la mano e incamminiamoci.
Fidati, ti porterò dove il sole
sorge su un mare calmo e limpido.
Dove poi tramonta tra nuvole
soffici, di rosso vermiglio.
La luna ci indicherà cammino.
Le stelle disegneranno il nostro cielo.
Sarà il nostro mondo segreto
il nostro nido d'amore
lì noi rinasceremo, e torneremo bambini.
Lì cresceremo insieme e ci ameremo
le nostre anime si fonderanno
e sarà solo un cuore dentro un cuore
le tue mani nelle mie mani...
e le mie labbra troveranno pace...
Composta venerdì 15 gennaio 2016
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Zena Leme

    E poi arrivi tu

    E poi arrivi tu e mi riempi la vita
    sei entrata piano e poi esplosa
    in punta di piedi, timorosa
    e poi ti sei accesa all'improvviso.
    Non mi aspettavo più questo regalo
    la vita spesso avara e dispettosa
    a volte ti sorprende, ti sorride
    arrivi tu perfetta sconosciuta
    mi guardi, sorridi ed entri nel mio cuore
    ora sei essenziale, sei il pensiero
    sei quello che sognavo, sei il dono
    sei arrivata, sei mia, sei vita vera.
    Composta giovedì 14 gennaio 2016
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Zena Leme

      Buongiorno

      Buongiorno alla vita
      vissuta minuto per minuto
      bevuta come acqua nel deserto
      respirata attimo per attimo.
      Buongiorno a te e alle tue paure
      alle mie certezze, o speranze vane.
      A questo fluire di sangue tra due cuori
      a questo sentirsi lontani, ma vicini
      a questo pazzo amore di stranieri
      a questo fiore che incurante della neve
      vuole sbocciare e mostrare il suo colore.
      Composta mercoledì 10 febbraio 2016
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Zena Leme
        E in questa notte che è ormai finita
        in questa mattina che si apre alla vita
        ti ritrovo qui, nella mente e nel cuore
        mi accompagni, pensiero fedele
        sei ormai presenza costante
        passione che sfama e che arde
        attesa che brucia lentamente
        aspetto i tuoi baci, acqua di fonte
        le tue carezze, tenere ali
        ed il tuo sguardo muto e narrante.
        Aspetto te... che sei vita nascente.
        Composta giovedì 12 febbraio 2015
        Vota la poesia: Commenta