Questo sito contribuisce alla audience di

Incubo delle 2:03

Fratello di miseria e finta umanità
che ti succede?

Dov'è la perversione di te e me abbracciati assieme
accaldati
Dove è il tuo sapere, il tuo occhio eterno
il tuo sale?

Tu che vivi e passi e vivi servo di me
solo di me ed io servo di
te e del tuo anfratto umido dove io racchiudo
i miei sogni

tu che bruci come brucia il sole e la terra
acida dove crescono i miei
fiori

tu che sei la donna che amo per vizio
quella che amo per virtù e quella che amo per carità

tu che sei me ed io che mi specchio dentro i tuoi denti
quando mi azzanni e mi trascini con te

dentro di te.
Vota la poesia: Commenta

    Elena

    Ti guardo
    tu non mi vedi
    il tua sguardo passa attraverso di me come
    il vento
    attraverso un velo di seta
    se tu solo sapessi un nulla di ciò che provo per te
    ne moriresti

    un sorriso
    e poi sei già al dilà della soglia dei miei sogni
    se solo tu sapessi davvero

    Nel mio sguardo non c'è malizia
    ne
    silenzio
    ma solo il suono del mio cuore che
    mi distrugge
    la testa
    e i miei occhi
    che vedono te
    passare

    come il vento attraverso un velo
    di seta.
    Vota la poesia: Commenta

      Fino all'alba

      Montagne
      i saggi di un mondo antico
      gli ultimi riamasti
      adorano a volte, per vezzo, vestirsi di luce
      e anime

      Credo che sia la neve
      la fine
      anime di milioni di cuori
      intrappolati in dolci cristalli
      eterni
      almeno finché non sorge il sole.

      E quando saggi e morti si incontrano
      silenzio

      non i vivi, non loro posso udire
      capire

      il mio viaggiare mi conduce qui
      a pochi passi da casa mia
      e dall'eternita
      anche se l'ombra dei vecchi signori del mondo
      mi copre e veste di calma

      i loro guardiani
      indugiano come da quando esiste la terra
      armature di legno e vetro

      milioni di lance puntate al cielo che gridano

      "Fino all'alba!"
      "Fino a quando sorge il sole!"
      Vota la poesia: Commenta