Poesie di Antonino Gatto

Libero professionista, nato martedì 16 maggio 1972 a Barcellona Pozzo di Gotto (ME) (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione, in Proverbi e in Diario.

Scritta da: Antonino Gatto

Percorrendo il tuo sentiero

Camminando sui sentieri che tu stesso hai calpestato
rilassandomi ogni tanto, con la nuca su di un prato,
ho ascoltato il cinguettio in questa magica armonia,
che hai udito tu per primo, percorrendo questa via.
Passeggiando lentamente, osservando la natura,
respirando i profumi di questa splendida pianura,
ho capito che la pace, non è mai così lontana,
se hai la forza di cercarla, e il coraggio di ammirarla.
È per questo che ogni tanto, ripercorro questa strada,
che tu stesso mi hai indicato, e continuo a calpestarla,
per rivivere quei brividi, come fossi accanto a me,
osservando questi posti che ora parlano di te!
Antonino Gatto
Composta sabato 10 maggio 2014
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Antonino Gatto

    Profumo di pane

    Dorati capelli ed occhi di mare
    "buon giorno" mi disse: "la posso aiutare?"
    Ed io tumefatto del suo dolce sorriso
    restai a bocca aperta senza torcere il viso.

    Non so se fu il fato o il profumo di pane
    a condurmi al suo banco senza nulla esitare
    e così da quel giorno con un po' di appetito
    del suo sguardo mi nutro e del suo pane squisito

    ma pochi euro non bastano per potermi saziare
    paghi solo un istante, ed il profumo scompare
    per questo mi porto dentro casa ogni giorno
    il suo pane sul tavolo, ed i suoi occhi nel sogno!
    Antonino Gatto
    Composta domenica 16 febbraio 2014
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Antonino Gatto

      Figli di una sola bandiera

      Siamo tutti parte del mondo
      siamo tutti figli di una sola bandiera.
      Molti vorrebbero governarci, per dominare su di noi,
      usando l'arma della guerra per separarci, nei confini e negli ideali.
      Non si può vivere serenamente seguendo correnti diverse,
      se l'impeto delle politiche nascenti, si dissocia da un unico pensiero.
      Questo ciclo porterà alla disgregazione gli uni dagli altri, fino al collasso totale.
      Quando tutti incominceranno a seguire una sola strada,
      quando tutti si riconosceranno negli stessi valori,
      quando voltandosi a destra o sinistra, si vivrà l'armonia di casa,
      quando il numero dei governanti diminuirà fino a svanire,
      quando il pensiero di uno sarà uguale a quello di tutti gli altri,
      solo allora a regnare sarà la pace e l'altruismo fra i popoli.
      Antonino Gatto
      Composta domenica 13 aprile 2014
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Antonino Gatto
        Abbi cura di te,
        quando il vento gelido dell'inverno sfiorerà la tua pelle,
        ed io sarò troppo lontano per scaldarti col mio corpo.

        Abbi cura di te,
        quando altri occhi, assetati di miele, ti staranno addosso,
        e tu vedrai in quel bagliore una luce, ma sarà solo fuoco.

        Abbi cura di te,
        quando la solitudine ti farà paura,
        e cercherai in qualcuno, quello che ti manca, senza mai trovarlo.

        Abbi cura del tuo sorriso, e non spegnerlo mai col pianto,
        perché anche nel silenzio, non sarò mai stanco,
        di alimentarlo di emozioni, anche senza poterti stare accanto!
        Antonino Gatto
        Composta sabato 19 ottobre 2013
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Antonino Gatto

          Stelle farfalle

          Vivi in vetrina
          vestita di gloria,
          col sorriso in affitto,
          che con te non dimora,
          mentre nell'intimo
          della tua nudità
          il tuo specchio fedele
          più segreti non ha.
          Essere stella,
          non vuol dire brillare,
          puoi sentirti farfalla,
          nel bel mezzo del mare,
          ogni tanto vorresti
          posarti e provare
          anche tu come gli altri
          il desiderio d'amare.
          Antonino Gatto
          Composta giovedì 14 febbraio 2013
          Vota la poesia: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di