Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Antonino Gatto

Libero professionista, nato martedì 16 maggio 1972 a Barcellona Pozzo di Gotto (ME) (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione, in Proverbi e in Diario.

Scritta da: Antonino Gatto

Fotogrammi al tramonto

Se conoscessi il giorno,
del mio ultimo tramonto,
vorrei guardarlo fino a che
l'ultimo raggio di sole
scompare...
Vorrei perdermi
nella meraviglia della natura,
rivivendo fotogramma dopo fotogramma
ogni singolo istante
che la vita mi ha donato.
Vorrei azzittire ogni mio perché,
con la speranza
di aver lasciato un piccolo ricordo indelebile
del mio passaggio.
Vorrei saziarmi
dell'amore che ho ricevuto e donato.
Ed infine vorrei dipingere con i colori del cuore,
l'ultima pagina del mio diario,
in modo che i pochi fogli bianchi mai scritti,
continueranno a parlare di me.
Composta sabato 5 marzo 2011
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Antonino Gatto

    Devo andare

    Ti ho incontrato passeggiando per la via,
    mi hai colpito per la tua dolce cortesia,
    non ho avuto neanche il tempo di pensare,
    che ad un tratto, mi dicesti "devo andare"

    Ti ho rivisto, mentre uscivi dalla chiesa,
    e poi ancora con la borsa della spesa,
    ed ancora mi domando dove vivi,
    e di cosa ogni giorno tu ti privi.

    Le tue vesti sono forse un po' sgualcite,
    e di molte grandi macchie son condite,
    ma il tuo animo sembra essere immacolato,
    d'una vita che ti ha tolto, e non ti ha dato.

    Ti ho portato a casa mia per pranzare,
    mi dicesti nuovamente "devo andare"
    ma ho insistito e ti ho accolto col sorriso,
    ed una goccia di rugiada, è fiorita sul tuo viso.

    Hai avuto acqua calda in una vasca,
    due pantofole, un divano, e senza fretta,
    hai dormito dimenticando il tuo cartone,
    che hai lasciato sotto al solito lampione.

    Hai giocato abbracciando i miei bambini,
    ma hai deciso di tornare ai tuoi giardini,
    e mi chiedo ascoltando la tua storia,
    cosa prova dentro al cuore chi t'ignora.
    Composta giovedì 27 gennaio 2011
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Antonino Gatto

      Caro denaro

      Corri più veloce del vento,
      che a prenderti, non posso...
      e mi strazi il fiato.
      Ma poi d'un tratto, ti acchiappo,
      e tu sporco e vigliacco
      ti concedi solo per un attimo,
      e mi abbandoni senza alcun rimorso,
      ed io senza tregua,
      t'inseguo,
      perché perderti non posso!
      Composta martedì 18 gennaio 2011
      Vota la poesia: Commenta