Le migliori poesie di Antonietta Palermo

Scrivo e leggo molto., nato mercoledì 10 aprile 1957 a Rocca Imperiale (CS) (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: nina.*

Dianzi

Il vezzo leggiadro.
Come una grazia, li attiri.
Lasciarsi cullare dalle parole
come alito di vento
mi sfiora.
Medesimo il tuo pensiero
romantico, dolce, sublime,
che fluttuano qua... e la
gli angoli del corpo.
Una è rotolata, la recupero... mi dice:
"Dianzi, mia poetessa".
Antonietta Palermo
Composta venerdì 10 maggio 1996
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: nina.*

    Irrequieta esistenza

    Irrequieta esistenza
    non rovinerà certo il misterioso
    piacere del primo sguardo
    e della prima conoscenza.

    Chi ama troverà qui ogni giorno tesori
    e gioie inaspettate.

    Ricordo... l'esperienza ingenua
    e l'improvvisata,
    ha la prevalenza su quanto è stato
    accuratamente progettato.
    Antonietta Palermo
    Composta giovedì 9 luglio 2009
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: nina.*

      Capovolgi il bicchiere

      Spendi l'amore a piene mani!
      L'amore è unico tesoro
      che si moltiplica per divisione:
      è l'unico tesoro che aumenta più ne sottrai.
      È l'unica impresa nella quale
      più si spende e più si guadagna.
      Regalalo, spargilo ai quattro venti,
      vuota le tasche, scuoti il cesto,
      capovolgi il bicchiere
      e domani ne avrai più di prima.
      Antonietta Palermo
      Composta sabato 19 settembre 2009
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: nina.*

        Tanto amore per te

        Quando ti guardo i miei occhi si illuminano,
        la mia anima esulta di gioia
        i miei pensieri tacciano per dar posto
        al sentimento d'amore che parla di sguardi.
        La grande suggestione mi prende,
        sento quello spirito che penetra nel mio cuore
        nel mio sangue, che parte dall'interno del mio ventre,
        fino a inebriare le mie meningi della tua grandezza,
        che mi sussurra t'amo, t'amo...
        Ti amo per quello che sei...
        Un sussulto nel mio cuore, sei tu che parli a me;
        Quante volte mi sono persa nell'abbraccio
        di uomo innamorato, e poi
        Quante ferite ho consegnato a te, mia luce.
        Mi accecasti per quello che ero, mi ami per quella che sono,
        il cercar non fu invano
        Cercavo la pace e trovai amore
        Cercai l'amore e trovai la luce
        Orsù vita, guarda nei miei occhi
        e dimmi quel che vedi, egli disse:
        - "c'è amore, c'è tanto amore per me" -
        Antonietta Palermo
        Composta giovedì 13 aprile 2000
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: nina.*

          Solo noi

          Non per caso ci siamo incontrati
          non per caso ci siamo amati.
          Rincontrasi per non perdersi.
          Abbiamo viaggiato insieme con le
          stelle, abbiamo toccato con le nostra
          dita, il piacere e il dolore di perdersi.
          Ci siamo lasciato trasportare, nella
          sfera nucleare e lì esistevamo solo noi.
          L'incanto del momento in mezzo a
          tantissima gente, e scoprire che
          non esiste attrazione più grande
          del piacere del momento.
          Antonietta Palermo
          Composta giovedì 11 novembre 1993
          Vota la poesia: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di