Scritta da: Silvana Stremiz
Guardo fuori dalla finestra
piove su Milano
un grigiore accomuna
case, strade e persone
pozzanghere calpestate
dai frenetici passi
di chi non può fermarsi
qualcuno aspetta, impaziente
alla fermata
poche facce con un sorriso
molti isolati dal mondo
dalle loro storie
dai loro pensieri
che la pioggia
non riesce a lavare via
guardo fuori dalla finestra
anch'io come loro
sogno posti diversi,
una vita diversa
anch'io come loro
seguo i miei pensieri
nella pioggia
aspettando un raggio di sole.
Anonimo
Vota la poesia: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di