Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Daduncolo

Candida Venere

Oh! Venere, candida e diletta essenza di me,
i tuoi lisci capelli come tulle di seta mostrano
la natura nella sua più intima esistenza che il solo
sguardo mi fa sembrare del tutto insolito e afasico,
a tal punto che solo i miei occhi esprimono con la sola
lingua silente del pensiero quella bellezza, tanto
quanto resa grazia dal suo unico nome che fa eco
alla sola voce, amore.

I tuoi occhi come specchi d'acqua riflettono i miei
desideri che come stelle nel cielo incantano
chiunque li osservi, ed io da semplice
viandante scruto e ammiro tale bellezza
che tramuta il mio corpo in pietra, e solo
il tuo diletto bacio potrà spezzare codesto
incantesimo che tanto mi impedisce di agire,
e tanto meno di echeggiare nelle tue orecchie,
la sola parola: amore.

Il tuo dolce sorriso è per me la mia speranza,
la sola ed unica forza di ogni giorno,
quella mezza luna mi riempie di gioia anche
nei momenti più tristi; mi basta scorgere
la tua felicità per far si, che
anche una parte di me possa essere
radiosa e faccia nascere nel mio cuore
una luna tanto piena e ricca d'amore.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Daduncolo

    Sono venuto al mondo

    Sono venuto al mondo e mi sono
    guardato intorno, l'amore e l'amicizia
    sono come l'oro, tanto raro ma molto
    prezioso, tanto che in giro se ne
    trova molto poco.

    Guerra e distruzione sono pane quotidiano
    di questo mondo, bambini innocenti
    per avidità dell'uomo perdono
    il loro dono, la vita si infrange
    e l'esistenza di una specie svanisce.

    Il male è l'imperfezione di noi stessi
    che tanto ci degrada nell'essere
    persone che dispongono di un cuore.

    L'odio cresce e la pace fugge;
    la cupidigia ci rende ignari e
    il potere ci rende folli.

    Questa non è fandonia, ma
    bensì il resoconto di un mondo
    ove l'ignoranza è forza e
    il prestigio la gloria di chi
    crede che la vita sia tutto un
    comandare.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Celeste Fiore

      Amarti

      Amarti come forse non ho mai saputo fare,
      di un amore grande e infinito come il mare.
      Amarti senza fine,
      in ogni attimo della mia vita...
      con tutto il cuore,
      con tutta l'anima
      che di te si è ormai invaghita.
      Amarti senza più liti,
      senza silenzi,
      senza più orgoglio,
      perché tu,
      mio solo amore
      sei tutto ciò che voglio.
      Amarti senza limiti,
      senza problemi,
      senza peccato,
      di un amore semplice,
      puro e sconfinato.
      Amarti oltre vita,
      perché senza te...
      la mia stessa, sarebbe finita!
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Celeste Fiore
        Da domani sarò triste,
        da domani.
        Ma oggi sarò contenta:
        a che serve essere tristi,
        a che serve?
        Perché soffia un vento cattivo?
        Perché dovrei dolermi oggi,
        del domani?
        Forse il domani è buono,
        forse il domani è chiaro,
        forse domani splenderà ancora il sole.
        E non vi sarà ragione di tristezza.
        Da domani sarò triste,
        da domani.
        Ma oggi,
        oggi sarò contenta;
        e ad ogni amaro giorno dirò:
        da domani sarò triste.
        Oggi no!
        Vota la poesia: Commenta

          Cara terra mia

          Cara terra mia,
          sono dovuta allontanarmi dalle tue braccia, dal tuo calore,
          e sai perché? Perché purtroppo non hai avuto i mezzi, per mantenermi,
          ma io sono forte sai? Sono tua figlia e come tale sono "capa tosta"
          non mi lascio abbattere, mi sono rimboccata le maniche a 16 anni,
          Noi, figli d'emigrati,
          partiamo da quella loro amata terra d'origine!
          Prendiamo il treno e via di nuovo,
          alla vita di tutti i giorni...
          Pensiamo ai belli ed ai brutti
          momenti trascorsi
          scende qualche lacrima ma
          d'altronde è normale
          Piangere ci aiuta a sfogarci,
          ma in realtà non serve
          perché soltanto il treno ci riporterà
          in quella nostra amata terra!
          Guardare le foto stringe
          il cuore dal dolore,
          vorremmo qualcosa d'impossibile,
          ma, prima o poi tutto, ritornerà
          al suo posto e, prima o poi,
          anche noi torneremo nella nostra terra.
          Vota la poesia: Commenta