Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: NikkiPinki
Nulla è mai come prima
e mentre affogo nell'idea benevola che avevo di te
mi mordo un labbro...
Ascoltami Amore
perché se tu sei il colore degli attimi di follia
il caldo abbraccio di una sera
il destino che ti viene incontro
le dita nella cioccolata...
se sei tu questo...
Allora sei tu Amore
e se è vero che
nulla è mai come prima
abbracciami e in silenzio
disegna il mio corpo...
Perché le tue parole stasera
mi hanno fatto tremare l'anima
se mai ne avessi una.
L'hai squartata a metà,
perché il bene che ti voglio
è quanto di più male possa esistere al mondo.
E se Dio mi ha dato un'Anima
vorrei che ad ucciderla fossi tu.
E ancora Ti Amo,
anche ora, e ancora
ti amo.
Vota la poesia: Commenta

    Carcere

    Rifletto, mi affanno e mi domando
    Agli argini del burrone, in bilico, tremando
    Come mai vedo l'essenza che sta svanendo
    Consento agli stimoli di ingabbiarsi gelando
    In un carcere di paure la pena stanno scontando

    Vaneggio con la mente mentre il caos sta esplodendo
    Penso alla mia musa, al mio intelletto
    Ora mai è tanto che di pan e acqua si stan cibando
    E ora di evadere da questo destino maledetto
    È ora di dar luce e potenza alle parole scappando
    Dall'ansia carceriera che tirannica mi ha stretto
    Ai polsi manette che soffocano ogni mio vero comando.
    Vota la poesia: Commenta