Questo sito contribuisce alla audience di

Aspettando il tuo amore

Ma l'amore è un'altra cosa
è sentirti quando non ci sei
è affacciarsi sulla finestra del cielo
è capire quello che sei ora
è ripercorrere quello che sei stata
è perdersi dentro la magia
di un destino che ci ha fatto
impazzire di gioia e di dolore
è aspettarti sulle scale
nel fumo dell'ultima sigaretta
ascoltare i tuoi passi
il cuore in gola aspetta di vederti
è ritrovare i tuoi occhi
che si perdono nei miei
è ritrovare il tuo sorriso
è aspettare quel giorno per
ritrovare il tuo amore.
Composta martedì 4 agosto 2009
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: nina.*

    Ascolta e ama

    Quando ti chiedo di ascoltarmi
    e tu continua a darmi consigli
    non fai ciò che io ti chiedo.
    Quando ti chiedo di ascoltarmi
    e tu cominci a dirmi perché
    non dovrei sentirmi in quel
    modo, calpesti le mie sensazioni.
    Quando ti chiedo di ascoltarmi
    e tu pensi di dover fare
    qualcosa per risolvere i miei
    problemi, mi deludi.

    Ti prego...
    Ascolta e sentimi
    e, se desideri parlare,
    aspetta qualche istante ti
    prometto che ti ascolterò.
    La mia solitudine ha solo
    bisogno del tuo sorriso.
    Il mio dolore ha bisogno della
    tua comprensione.
    La mia paura ha bisogno del
    tuo coraggio.
    La mia stanchezza ha bisogno
    della tua forza.
    Se tenderai le mani verso di
    me le ritirerai colme d'amore
    perché la vera felicità è
    condivisione e non possesso.
    Vota la poesia: Commenta

      Storia di angeli

      Guardo il cielo dall'alto di un precipizio e mi ci sento così vicina che sembra mi entri nelle ossa...
      sento le onde di quel mare così puro e limpido
      quel mare che non si trova all'esterno ma si trova nel mio cuore... nella mia anima
      come è bello il mondo da qua sù
      rimanerci per sempre è un atto irreale?
      È qualcosa di impossibile?
      Rimanere qui in alto mi da la possibilità di vedere le cose da una altro punto di vista
      di sentirmi più potente
      più me stessa...
      è una cosa sbagliata?
      Mi sento un angelo troppo leggero per rimanere con i piedi per terra
      troppo pesante per arrivare fino a toccare l'universo
      rimango in bilico tra realtà e fantasia
      tra bene e male
      tra odio e amore
      rimango in bilico ma so che in quel mio centro, c'è una cosa che nn lascerò mai.
      È qualcosa di così potente da superare ogni mio minimo problema,
      ogni mio minimo dubbio,
      così potente da far scomparire ogni mia lacrima.
      Questo è il mio amore che per quanto possa essere lontano
      è sempre vicino a me
      lo sento dentro.
      Lo sento mio più di ogni altra cosa,
      l'amore è l'unica cosa che mi fa trovare pace in quel vuoto tra cielo e terra.
      Guardo il mondo dall'alto.
      In un confine troppo bello per salire più sopra o ritornare giù.
      Composta lunedì 15 giugno 2009
      Vota la poesia: Commenta