Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Anna De Santis

Inutile che te piagni addosso

Me segue stanca la mia cagnolina
se fa i chilometri pe casa
affezionata com'è alla padroncina
nun me lassa n'attimo.
E mo che devo annà in cucina
quarche servizio devo da fà fori ar barcone
lei me viene dietro, sempre, stà vicina
e m' aspetta tutti i giorni sur portone.
Quanno che me lo fanno questi miei
ma che marito e fiji, tutto jè dovuto
te devi dà da fà, senza lamentà
pe non sentì dì
che te sei fatta vecchia.
Quarche giorno però vivaddio, cacchia cacchia
li lasso e me ne vado
vojio vede che pacchia e che ritrovo
in mezzo alla munnezza
ma pe faje capì che nun so la serva de nessuno
e che anche per me c'è un Dio
da quarche parte l'ho letta
solo un modo e me abbasta
co me se riposa puro la cagnetta
me dò pe malata e s'arrangia chi resta.
Composta nel 2009
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Anna De Santis

    Tutto passa

    Lascia ferite, ma non fanno più male
    e sopporti i giorni
    che lenti ora passano
    prima non ti bastava il tempo
    ora quei vetri a forza di sperare sono appannati.
    Mi hai lasciato una sera
    senza neanche spiegare
    tra le lacrime ho scritto una lettera
    che ancora ti devo spedire.
    Forse nemmeno aprirai quel foglio
    e lo sai che c'è scritto che ti amo e ti voglio
    ma l'amore non si chiede
    sono una che nonostante tutto spera e crede.
    Mi vengono in mente le preghiere e le promesse
    ancora non dimentico...
    ma tutto deve passare, sì, sì
    devo solo abituarmi alla tua assenza
    giro per casa e come un fantasma mi vieni incontro
    ma sei ancora qui... ancora qui.
    Composta nel 2009
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Anna De Santis

      Sentire

      Distesa sopra l'erba appena bagnata
      da gocce di rugiada
      sentirne con le mani le mille sensazioni
      e l'odore di menta e di vita
      che in essa si nasconde.
      Aspettare che il sole asciughi quelle lacrime
      che la lunga notte ha versato
      salgono verso il cielo
      ed a mezz'aria una leggera foschia
      appare come un velo
      leggero.
      Una farfalla si posa più in là
      sopra un minuscolo fiore
      ne succhia polline con amore
      e voli di rondini che tornano
      foglie che riprendono voglia e nuova vita
      un vento leggero
      passa con passo felpato, come un passeggero
      per non turbare.
      Tutto è perfetto, come nasce creatura
      ed estasiata rimango a guardare ed ascoltare
      colori e suoni della natura
      riesco sentire solo il mio cuore.
      Composta nel 2009
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Anna De Santis

        La partita

        Una carta ancora che tenevo in serbo
        ma non è servita
        mi ha fregato la vita
        che mi si è rivolta contro
        ho perduto tutto.
        Un gioco difficile
        in cui non c'ero dentro
        forse dovevo barare
        ma non vale e non sono capace
        preferisco darmi pace.
        La sera accendevo ancora un'ultima candela
        la vedevo consumarsi
        in lacrime di cera
        che si fermavano lì
        ad illuminare l'ultima mia carta.
        Non ho avuto più occasioni
        né ho potuto rifarmi
        ma ho conservato quel vecchio mozzicone
        e le carte, sul mio tavolino...
        ho lasciato ed ho perso il meglio
        giocherò al rilancio
        ed aspetterò un cretino.
        Composta nel 2009
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Anna De Santis

          L'amore è...

          L'amore è tormento
          grida senza farsi sentire
          fa male e bene, non lo puoi gestire
          pensieri compromessi
          da terribili possessi
          si fa deserto intorno
          se non c'è ritorno.
          I baci sono cibo e vita
          che ti danno respiro
          come indispensabile acqua, ti accarezza
          ogni sua tenerezza.
          Fiume che in piena
          porta in se la pace
          dei tumultuosi sensi
          spegne incandescente brace.
          L'amore è sogno
          che non ha mai fine
          è limite del desiderio
          che supera ogni confine
          esisti perché sua presenza
          è porta che conduce in Paradiso
          senza l'amore è niente questa vita
          ama quanto più puoi fare
          prima che sia finita.
          Vota la poesia: Commenta