Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Anna De Santis

Begli tiemp...

Cummà bongiorno, comm'è pe chesta via
ma sai ca fijema se sposa amica mia
e no alla chiesa e stò scuntenta assaie
pecché tu sai ca pe stu paese
le malelingue so chelle ca so
ce fann e spese
e nun s'azzitta mai sta malicenza
ma fijema se sposa senza panza.
Ma comm ne cummà senza pruà
comme te fidi de la fa spusà.
Chisti uommn e mò so comm e femminelle
s'acconcian s'approfuman se fann l'orecchin
cummà mo s'usa s'addà pruà sta cosa
o te ritruov senza nipotino.
Tu si rimasta ai tiemp e Pappagone
quann ce se faceva chiù attenzione
mo ce stà la copertura e o pillulino
prima ce raccumannavamo a Gesù Bambino
ca ognie vota se rimaneva prena
te ricuord cummà che tiemp begli
quann la notte se remaneva svegli.
Mo sti uagliun me paron addurmiti
tutti sti giuvan rincojoniti
mo ce vò la pillola, prima bastava nu bicchier e vin
Tenemmacigl stritti sti quatt viecchi ca c'hann addicriat
evvè cummà te ricuord... e gli at morammazzat.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Anna De Santis

    Inutili...

    Pace; ma quanto male
    dietro questi vetri ad aspettare
    un sorriso ora lo devi pagare
    Inutile...
    Diventi un peso
    tutti ti scansano e ti mettono in un angolo
    e ti lasci andare
    ma non è l'età che ti fa vecchio
    è l'amore che ti senti mancare
    quello che hai dato ormai... dimenticato.
    Si spera che passi presto la stagione fredda
    dentro queste anonime mura
    per un po' di sole
    a volte pensi, meglio che non arrivi mai.
    Si guarda fuori rubando ancora un attimo di vita
    quella che vive solo di ricordi
    e dietro questi vetri le lacrime con la pioggia si confondono
    ora non c'è più speranza
    e questa stanza diventa una prigione
    non vuoi convincerti
    ripensando a quel che è stato
    ma non troverai mai a tutto questo...
    una ragione.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Anna De Santis

      Se...

      Cosa mi son persa
      in quel se...
      Troppi erano i dubbi e troppe delusioni
      eppure quello giusto tu
      senza ripensamenti
      ed ora via a tutte le giustificazioni
      ma troppo tardi...
      Quel se troppo valutato
      e la vita ha sbagliato strada
      confusa da colori e suoni
      che non doveva seguire.
      Pian piano tutte le bolle di sapone
      rompono il guscio tutto evapora
      e ti ritrovi in un'altra dimensione.
      Tornare sui tuoi passi è inutile
      troppo tempo su quei sassi
      troppo hai calpestato
      ti ritrovi solo polvere tra le mani.
      Hai pensato a troppi se...
      senza provare
      la vita è tutto un ostacolo da superare.
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Anna De Santis

        Na mappatella

        Na mattina me so svejata
        co na smania e me so arzata
        er sole appena tiepido alla finestra
        quella vorta, la primavera
        aveva accorto la mia preghiera
        M'aveva fatto na sorpresa
        mamma me ripetevo...
        e intanto sur barcone
        fioriva la prima rosa
        che sarà sta cosa.
        Quei nove mesi furono er sogno
        m'accarezzavo in seno... ancora non sapevo
        ma già lo chiamavo amore
        e m'o strignevo
        contando i giorni che sarebbe uscito.
        Na mattina me so svejata
        co la solita smania e me so arzata
        me so ritrovata tutta bagnata
        cor fijo che premeva....
        È stata na bellissima sorpresa
        na mappatella m' ha riempito casa.
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Anna De Santis

          Desiderio

          S'insinua nel mio cuore forte il desiderio
          mi fa pensare a te
          ed intanto cresce la mia voglia
          in questa stanza
          che per pochi momenti...
          Lenta s'avanza la tua presenza
          aumenta il battito
          ed il mio respiro
          si confonde col tuo
          questo ansimare
          che fa vivere il cuore
          mi dà forza per continuare...
          Ma in un abbraccio che ci tiene uniti
          anche se lontani
          in un ricordo sempre da non dimenticare
          forse con il tempo
          potrò giustificare e perdonare
          questo amore.
          Tu sei come la neve sulla roccia... cade
          e con il caldo la sento scivolare
          goccia dopo goccia...
          non fa in tempo a sciogliersi e dimenticare
          torna con l'inverno di nuovo a coprire.
          Nell'aspettarti di desiderio
          mi farai morire.
          Vota la poesia: Commenta