Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Anna De Santis

Semplicemente io

Semplicemente io,
turgida Rosa, corposa
morbida e vellutata
diritta sul suo stelo,
mamma amorevole, donna amata.
A tutti dono, un po' di me,
a chi sa capire,
volitiva e forte fino a morire.
Sincera, troppo oserei dire,
come Rosa che non nasconde profumo né colore
al sole mi rivolgo radiosa,
mai scontrosa
e imbastisco trame col vento,
che mi accarezza,
a volte puntigliosa,
e con cuor contento,
i miei pensieri vanno su ogni cosa,
La vita (che ringrazio) mi ha donato tanto.
E sulla fantasia rosa riposa.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Anna De Santis

    Le promesse e le conclusioni

    Non chiedetemi mai promesse,
    cambierò mille volte, pareri e decisioni,
    non si può esser più precisi
    sono cambiate le condizioni.
    La vita non è uno schema prestabilito,
    forse col tempo ognuno l'ha capito.
    Non si può dire mai sì!
    Forse un ni...
    e non c'è mai niente di sicuro
    tutto è ormai talmente inconsistente
    che non c'è niente di consolidato
    ognuno viva alla giornata
    e come gli aggrada,
    senza compromessi.
    Vi dico questo perché
    per arrivare a queste conclusioni
    me ne sono perse di occasioni..
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Anna De Santis

      Il primo amore

      Mi hai scritto t'amo,
      tra le pagine di un libro,
      tra i banchi di scuola,
      ogni tanto lo sfoglio
      mi ricordo di te.
      I suoi fogli sono consunti,
      ma ancora il cuore batte
      quando ricordo quell'ingenuo amore,
      mi stavi a guardare
      ed ogni cosa ci sembrava bella e proibita.
      Un bacio a volte, tra i lunghi corridoi,
      mi faceva arrossire,
      e mi sembrava si vedesse in viso,
      tutto quel mio ardire.
      Forte l'emozione della prima carezza,
      non sapevo ancora come sarebbe andata a finire,
      Ma a quella tua dolce richiesta...
      Sì!... non ho finito mai di dire.
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Anna De Santis

        Uomini

        Uomini, illusi capitani
        di vascelli fantasma
        a doppio timone,
        che navigano controvento
        e senza direzione.
        Condottieri fragili, di virtuali eserciti
        di cui ben note sorti.
        Re senza corona,
        di invisibili popoli,
        soggiogati da ciò che donna dona,
        facilmente plasmabili,
        da lingue di fuoco e dardi di piacere.
        Il loro motto è semplicemente godere.
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Anna De Santis

          Fu subito passione

          Ero bambina,
          lo sguardo abbassavo,
          al tuo passaggio arrossivo,
          già ti amavo.
          Con tenerezza, sui miei capelli
          facevi una carezza,
          ancora non capivo,
          cos'era quella grande emozione
          che provavo dentro,
          mi strozzava la voce e non mi dava pace.
          Sei andato via e sei tornato,
          son diventata donna
          e non ti ho dimenticato.
          Ancora al tuo passaggio,
          quel nodo in gola frena le parole,
          ma mi son fatta coraggio,
          ti ho detto: t'amo.
          Quell'emozione, di quando ero bambina
          è diventata col tempo
          una grande passione.
          Vota la poesia: Commenta