Poesie di Andrea Manfrè

Lavoratore, nato domenica 2 dicembre 1984 a Bassano del Grappa (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Leggi di Murphy, in Frasi per ogni occasione e in Proverbi.

Scritta da: Andrea Manfrè

Stanotte è diversa

Stanotte è diversa
la notte è carica
carica di qualcosa che deve cambiare
che deve mutare
è giunta l'ora del rinnovamento
di prendere coscienza di se stessi
di dominare la propria vita
è finita l'epoca di essere succubi degli altri
di essere intrappolati da erbacce
che ci usano e ci abusano
perché siamo fiori
degli splendidi fiori
ed è giunta l'ora di sbocciare.
Andrea Manfrè
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Andrea Manfrè

    Ti amo per come sei

    Ti amo per come sei,
    misteriosa come non mai,
    velata come sempre.

    Nascondi quel che puoi,
    creando un'atmosfera irreale
    ma adorabilmente tranquilla.
    Tutto attorno a noi
    sembra fermarsi
    come d'incanto.

    Non c'è più la frenesia
    del mondo moderno.
    Ci sei solo tu,
    irraggiungibile
    ed io,
    a contemplarti
    in questo silenzio
    carico di emozioni.
    Andrea Manfrè
    Composta sabato 24 gennaio 2009
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Andrea Manfrè

      Come una candela

      Come una candela,
      dopo aver sciolto tutta la cera,
      ti abbiamo visto spegnerti.

      Non eri solo, altre candele
      ti hanno sempre circondato
      ed hanno illuminato il tuo cammino,
      in questo difficile periodo.

      Tu ignaro, hai sempre arso,
      come una candela appena accesa,
      di serenità, di pace,
      nonostante i dolori e le difficoltà
      aumentassero giorno dopo giorno.

      Ciao zio.
      Andrea Manfrè
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Andrea Manfrè

        Ti prego non amarmi

        Ti prego non amarmi
        non son degno di averti al mio fianco
        di uomini migliori ce ne sono un'infinità
        ma te sei unica al mondo

        perché hai voluto donare a me il tuo cuore
        quel cuore che fa sussultare il mio
        che mi dona gioia, felicità e spensieratezza
        quando sto insieme a te
        e che mi dona tristezza, dolore e preoccupazione
        appena ti allontani da me

        come potrò mai renderti felice abbastanza
        io che non potrò mai regalarti
        la luna od una stella per l'eternità
        ma solo il mio umile cuore per tutta la mia vita.
        Andrea Manfrè
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di