Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Sonia Rendina

A mia madre

Tienimi tu,
adesso le mie mani, mamma...
ora che le immagini di te,
come soffice sabbia. Di eterne maree,
si perdono davanti ai miei occhi,
annebbiati di pianto...
Dammi anche solo una parte
del tuo cuore sereno,
e sempre gioioso d'amare,
fino all'ultimo respiro.
I tuoi dolori,
li perdesti lungo la strada...
io non li ho mai conosciuti,
perché amavi la vita
come una fanciulla che spera sempre,
nella clemenza del cielo e del tempo,
e non desideravi altro,
che quelle gioie della famiglia...
quelle gioie che perduto...
ed io con te... mamma...
Fà che le paure... della vita,
per me,
non battano mai alle vetrate,
dell'anima mia...
con sibili cattivi e logoranti,
quelle paure che sconvolge i giorni,
e che ti porta via ogni cosa,
che non sia ben ferma...
Aiutami a saldare con chiodi fortissimi,
il mio amore...
e guida,
il viaggio del mio cuore,
verso sponde... tranquille.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Sonia Rendina

    Ho sognato l'amore...

    Ho sognato l'amore...
    quello che non è,
    solo una sosta,
    nel vivere di ogni giorno,
    o che ti ricama i sogni,
    di illusioni stupende,
    e ti imbeve l'enima,
    con i volubili capricci,
    e le smagate chimere...
    Ho sognato l'amore,
    quello che ti porta via...
    quello che filtra
    tra le brume,
    delle pesanti nuvole,
    e sfiora l'aria...
    quello che schiude il cuore,
    alle emozioni insolite,
    come un ciclone,
    che fà impazzire la luce...
    quello che ti dà,
    la certezza che esisti,
    e che hai trovato l'acqua pura,
    alla fonte...
    se solo... sai volare...
    mi sono svegliata...
    e stavo viaggiando!
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Sonia Rendina

      Vorrei dirti...

      Vorrei dirti... che i miei occhi,
      ora sono pieni di luce...
      questi occhi che hanno visto l'amore,
      hanno visto tutto...
      e per un po' cessarono di guardare...
      quando l'addio ci ha baciati,
      ed io sola restavo.
      Vorrei dirti che la notte,
      ha il colore della speranza,
      è lei che mi vede ricordare
      con tenerezza,
      le nostre parole, i nostri sguardi... tutto...
      affinché l'amore viva...
      senza morire.
      Vorrei dirti...
      guarda il cielo...
      è piu azzurro che mai,
      la tua assenza,
      non mi fà più paura,
      e miei sogni... più smisurati dei venti
      non sanno più,
      dove posarsi!
      Vorrei dirti... non sono sola...
      e cresce la mia febbre di vita
      di slanci...
      a conferma che sono uscita...
      da un lungo sonno...
      Vota la poesia: Commenta