Scritta da: Alfredo Landi

Attenta

Attenta
Quando vai a letto la sera
Per esserti vicino sarò trama ed ordito della tua camicia
e tanto più stretta ti terrò quante più smanie avrai
Attenta
Sarò il guanciale per avere la tua guancia sulla mia
e sentire ogni tuo sospiro e contare quanti son dedicati a me
Attenta
Sarò la mano passata fra i capelli
Poiché di tue carezze non avrò regalo
Attenta
Passerò nel tuo cuore e scorrerò fra i tuoi pensieri
Attenta
Non t'aspettare l'alba
Io ho spento l'aurora.
Alfredo Landi
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Alfredo Landi

    Una nuova poesia

    Tu non lo sai ma a volte
    quando mi cacci via da te
    io invece rimango dentro.
    E cerco cose mie, educato e indiscreto.
    Fra i tuoi pensieri belli
    tu li hai coperti di pudore
    e quelli brutti
    tu li hai coperti d'ansia.

    C'è un posto dove non riesco a entrare.
    Dov'è il tuo amore
    lì tu non permetti.
    Ho chiesto allora al mio amore di tentare.
    Io senza vita ho atteso fuori.
    Tornato ha detto di essersi specchiato...
    era forte, bello e senza tempo...
    più forte delle ingiurie di questa vita.

    A volte resto dentro e cerco cose mie
    educato e indiscreto... poi vado via
    ma solo perché porto con me
    una nuova poesia.
    Alfredo Landi
    Composta sabato 22 febbraio 2014
    Vota la poesia: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di