Poesie di Alessandro Lemucchi

Scrivere, nato mercoledì 13 aprile 1955 a Tivoli (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Alessandro Lemucchi

Vorrei essere

Un tocco vellutato,
ha sfiorato il mio cuore.
Parole dolci sussurrate,
brezza calda, che riscalda l’anima.
Anima a lunga rinchiusa,
nella fortezza della ragione,
baluardo contro la sofferenza.
Stella lucente lei appare,
nell’oceano dell’amore.
Emozioni sopite risveglia.
Conquista la mente e,
ruba il cuore.
Parole non dette le mie,
paura di svegliarmi,
dal sogno meraviglioso.
Paura
che impedisce al cuore,
di lasciarsi andare.
Orizzonti di prati fioriti
di sogni, ha aperto.
L’anima libera corre loro incontro.
Vorrei essere vento caldo di primavera,
che la carezza.
Vorrei essere profumo,
perché mi inali
e mi faccia suo.
Vorrei essere eco, per ripetere
il suo nome all’infinito.
Vorrei essere l’universo,
per stringerla nel caldo
abbraccio delle stelle.
Vorrei essere Amore e,
donarmi a lei.
Vorrei essere.
Alessandro Lemucchi
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Alessandro Lemucchi

    Perenne amica

    Il pensiero della morte mi seduce,
    la sento una benevola presenza.
    Unica costante di vita,
    sussurra al mio cuore,
    racconta di altre esistenze,
    di altre vite.
    Dolce demone oscuro,
    dagli uomini sempre maledetta.
    Vorrei trovare il coraggio,
    di stringere la mano,
    che nei sogni mi tendi,
    e seguirti in quei mondi,
    in cerca di quella pace,
    che in questa vita non ho.
    Alessandro Lemucchi
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Alessandro Lemucchi

      Alla fine di una storia

      Perché alla fine di una storia,
      c'è sempre un ultimo bacio,
      al sapore di lacrime amare
      e tempo perduto.
      Tempo finito.
      Alla fine di una storia,
      non restano parole.
      Solo corpi che si separano.
      Mani che scivolano via l'una dall'altra.
      Passi che si allontanano.
      Porte che si chiudono.
      E scelte.
      Soffrire nel rimpianto.
      O voltare pagina, tenendo,
      il cuore aperto all'amore.
      Alessandro Lemucchi
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Alessandro Lemucchi

        Non sapevo amare

        Non sapevo amare,
        lei me l'ha insegnato.
        Nuovi occhi per
        osservare il mondo,
        mi ha donato.
        Un viaggio di nuvole,
        amanti danzanti nel cielo.
        Vento,
        che soffia
        dolce sinfonia d'amore,
        stormir di foglie,
        un preludio d'archi.
        Sole,
        calda mano,
        che carezza il viso.
        Acqua,
        linfa purificatrice,
        che lava le tenebre,
        che offuscano l'anima.
        Fuoco,
        ardente passione,
        di un cuore innamorato.
        Vita,
        lei unica ragione.
        Alessandro Lemucchi
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Alessandro Lemucchi

          Vita spezzata

          Non c'è amore nei suoi occhi,
          troppe sere sprecate,
          lungo una strada,
          che non porta in nessun posto.
          Il freddo della notte,
          non la tocca, il suo cuore
          è gelido, senza emozioni.
          Troppo presto è divenuta donna,
          nel modo più atroce e disumano.
          Al posto di carezze,
          calci e pugni.
          Notte dopo notte concede,
          un pezzo della sua anima.
          Scambiato per un effimero e
          breve viaggio nell'oblio.
          Alla fine si ritrova,
          sempre su quella strada,
          in cerca di un altro uomo,
          che le ruba l'anima.
          Non piange, non impreca
          è solo morta dentro.
          Alessandro Lemucchi
          Vota la poesia: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di